Un fine settimana sui tre versanti del Parco nazionale delle Foreste casentinesi

Venerdì sera, per il ciclo "Camminando con le stelle", escursioni accompagnate dagli astrofili del planetario di Stia in luoghi selvaggi e privi di inquinamento luminoso, si potrà partecipare a "Campo dell’agio, Badia Prataglia". Il punto di...

escursione_casentino

Venerdì sera, per il ciclo "Camminando con le stelle", escursioni accompagnate dagli astrofili del planetario di Stia in luoghi selvaggi e privi di inquinamento luminoso, si potrà partecipare a "Campo dell’agio, Badia Prataglia". Il punto di ritrovo è presso il centro visita della stazione climatica, alle 17.30. Si potrà scegliere fra due proposte: una "per famiglie", di circa cinque chilometri, ed un'altra "per escursionisti", di nove chilometri. Per entrambe la cena, al sacco, è a carico dei partecipanti.

Il giorno successivo, sabato, la proposta in natura per gli appassionati di osservazione astronomica si sposta sul versante fiorentino del Parco, a Castagno d’Andrea. "Marronete al crepuscolo, magici boschi ai piedi del Falterona” prevede il ritrovo alle 19 presso il centro visita del paese natale del pittore cinquecentesco Andrea del Castagno. Il percorso è di circa quattro chilometri. La cena sarà sempre al sacco, a carico dei partecipanti. Alle 22 comincerà l'attività presso l’osservatorio di San Martino a cura della Società astronomica Galileo Galilei.

Per informazioni si possono contattare il parco nazionale delle Foreste casentinesi (tel. 0575. 503029 - promozione@parcoforestecasentinesi.it), la cooperativa Oros (tel. 335. 6244440 - info@orostoscana.it ) o, solo per l'escursione fiorentina, Giropoggio, di Carlo Visca (348. 7375663). "Aquiloni alla Burraia", sabato e domenica, manifestazione organizzata dalla pro loco di Corniolo-Campigna e giunta alla sua terza edizione, colorerà i cieli sui prati spazzati da vento del crinale tosco-romagnolo. Per due giorni decine di vele dalle forme e dalle grandezze più diverse compiranno incredibili evoluzioni. La manifestazione è realizzata in collaborazione con il Festival degli aquiloni di Cervia (tel. 347 8408005) e il Corpo forestale dello Stato.

Informazioni anche presso le strutture ricettive di Campigna: tel. 0543 980052 ("Lo scoiattolo”), tel. 0543 980051 ("Granduca").

Domenica, a partire dalle 10, torna anche a San Godenzo, "Fiera sui poggi", antica fiera del bestiame sul crinale dell’Appennino.

Prevede mostra del bestiame, museo a cielo aperto, mostra di trattori, prodotti a km 0, mercatino artigianale, cucina tipica toscana, giochi, incontri e laboratori. Inoltre ci saranno incontri a tema presso l'"Arena di paglia". Ci saranno anche due escursioni guidate. La prima, curata dal parco nazionale delle Foreste casentinesi - "All’Eremo dei toschi" - descriverà il "Trek n. 5" (Eremo dei Toschi, Fiera dei poggi, Ca' erta) e partirà da Osteria nuova alle 9, 30. Dopo aver raggiunto l’Eremo dei toschi, nucleo risalente al XI secolo si salirà fino al crinale appenninico toccando quote superiori ai 1000 m. Attraversando boschi prima di querce e carpini, poi di faggi, si giungerà nello splendido altipiano della Fiera dei Poggi dove un tempo si svolgeva l'antica fiera del bestiame. Su prenotazione si potrà pranzare con prodotti locali all’Eremo. Prenotazione obbligatoria. Richiederà circa quattro ore e mezzo. La seconda, alle 17, "Passeggiata delle erbe", per il riconoscimento delle piante spontanee alimentari e curative, sarà curata dall'associazione "Il luogo comune".

Dalle 12, 30 apriranno le cucine, che offriranno tortelli di patate, grigliata mista, polenta e "patatine trapanate", e, dalle 16, bomboloni caldi e "ficattole". Si potranno bere anche le birre artigianali.

Dettagli su: www.forestamodellomontagnefiorentine.org.

Informazioni presso il centro visita del Parco nazionale di Castagno d’Andrea (055. 8375125 e 331. 5017157), oppure ai numeri 333. 1339557 e 331. 1162589 (Foresta modello montagna fiorentina; associazione Salviamo l'agricoltura).

Domenica (9-18) si può partecipare anche all'escursione "Le Ripe toscane", in val di Celle. Verranno percorsi sentieri panoramici che corrono su versanti di marne e arenaria erosi dalle intemperie. Dopo l'immersione nei boschi si incontreranno molte case contadine e si raggiungerà il paesello di Pian del Grado, un tempo presidio delle guardie dell’Opera del Duomo di Firenze (deputate a sorvegliare il patrimonio boschivo del territorio di Campigna). A fine escursione chi vorrà potra fermarsi all’agriturismo “Poderone” per una cena in compagnia.

Per informazioni si può chiamare "Boschi romagnoli" (340. 3024909; mail: info@boschiromagnoli.it; www.boschiromagnoli.it).

Molto interessante è anche il programma del giardino botanico del Parco nazionale, quello di Valbonella. "Piccola scuola di macrofotografia", domenica dalle 15 alle 17, attività per bambini dai dieci ai quindici anni, permetterà di imparare come immortalare gli elementi più bizzarri e caratteristici di flora e fauna. Con questo corso di macrofotografia si potranno imparare alcuni dei segreti dei grandi fotografi di natura. L'iscrizione va fatta entro venerdì 26 agosto.

Il giardino botanico di Valbonella (contatti presso Idro, ecomuseo di Ridracoli, tel. 0543. 917912) è a Corniolo di Santa Sofia. Per chiudere è particolarmente consigliato, soprattutto se il caldo in vallata sarà soffocante, è il programma "Lungo il Bidente: le piscine naturali e gli antichi mulini". L'escursione si muoverà lungo le vie d’acqua alla ricerca degli antichi mulini dell’alta val Bidente, alcuni dei quali veramente nascosti. Sarà un'occasione, approfittando delle numerose pozze, per concedersi più di un bagno nelle fresche acque del Parco. E' una proposta per tutto il giorno (dalle 9 alle 18).

Per iscriversi o chiedere informazioni si può chiamare Davide Prati (347. 1002972, davideprati1980@gmail.com; www.itrekkabbestia.it).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Iniziative per tutti i gusti, in ogni angolo dell'area protetta. Che testimoniano di una vitalità davvero incoraggiante. Un ringraziamento agli operatori e a chi, persuaso dalla sua straordinaria bellezza, ha deciso di trascorrervi le vacanze o frequentarla con periodicità". Luca Santini, presidente del Parco nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento