Lunedì, 27 Settembre 2021
Cultura

SanPa, western, best seller e il misterioso diario di Laura Palmer: i consigli di lettura della redazione

Un viaggio tra letture di approfondimento, romanzi di avventura e biografie strazianti. Ecco cosa leggere sotto all'ombrellone

I best seller di sempre, letture di approfondimento, western filosofici e misteriosi ritrovamenti. Sono questi i consigli di lettura contro l'afa di Ferragosto della redazione di Arezzo Notizie.

Il diario segreto di Laura Palmer - Claudia Failli

81gj+3bnndL-2Twin Peaks per me è un'ossessione. David Lynch, pazzo visionario e artista meraviglioso, è da sempre una mia ossessione. Perché? Fondamentalmente perché non sopporto i fatti che non si palesano, le parole che non vengono dette ma sottointese, le immagini che si intuiscono ma non si vedono. Io voglio vedere, voglio sapere e voglio conoscere. La prima volta che ho visto "I segreti di Twin Peaks" (serie tv rimasta incompiuta per ben 25 anni), avevo 10 anni. Mia mamma, come molti altri telespettatori dell'epoca, era intrigata da questa serie che si preannunciava come un mix perfetto tra una soap opera e una fiction noir. La domanda delle domande: "Chi ha ucciso Laura Palmer" ha stregato per mesi interi il mondo. Io, sebbene non comprendessi fino in fondo ogni aspetto di ciò che vedevo, rimasi affascinata da quel mondo strano, capovolto dove i "gufi non sono quello che sembrano" e dove la musica di Angelo Badalamenti accompagna ogni scena. Per 25 anni mi sono interrogata sui dettagli più assurdi della serie e del prequel "Fuoco cammina con me". Poi, nel 2017, è arrivata la terza stagione e allora si che gli interrogativi sono diventati insormontabili. La sintesi del mio rapporto con questo sceneggiato è: non si può comprendere qualcosa che non vuole essere compresa. Ognuno fornisce una propria visione. Il finale, il retroscena, il senso o il non senso lo decidiamo noi sulla base delle nostre sensibilità e del nostro vissuto.

"Il diario segreto di Laura Palmer” è stato spacciato come la chiave per capire tutti i segreti di Twin Peaks. Niente di più sbagliato. Il diario segreto di Laura Palmer è una gratificante operazione che tocca le corde più pruriginose e sensibili del "twin peaks maniaco" (io). Una lettura semplice, avvincente e, ovvimente, incompleta. Pubblicato nel settembre 1990 per un totale di 184 pagine, il 28 ottobre il New York Times lo classificò al quarto posto tra i libri più venduti del mese. In Italia uscì in libreria e ne venne allegato un breve estratto al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni. Scritto da Jennifer Lynch (figlia del regista) racconta un lasso di tempo che va dal 22 luglio 1984, giorno del dodicesimo compleanno di Laura Palmer, e si conclude nel 1991. In questi sei anni si raccontano il rapporto con i genitori, l'amicizia con Donna e l'affetto per la cugina Maddy, il primo bacio, l'amore per Bobby Briggs e James Hurley, la passione per le droghe e per la dissoluta e promiscua vita sessuale, le sue esperienze di lavoro fino alla sua ossessione per Bob e la morte. Nel diario vengono citati i suoi legami con Audrey Horne, Margaret Latterman (la Signora Ceppo), Norma Jennings, Johnny Horne, Ronette Pulaski, il dottor Jacoby, il dottor Hayward, Leo Johnson, Jacques Renault, Josie Packard e Harold Smith.

Mancano diverse pagine. Sono quelle strappate da Bob.

"Blood meridian": molto più che un romanzo western - Mattia Cialini

9788806223229_0_536_0_75-2"Meridiano di Sangue" di Cormac McCarthy. Nel 1985, il futuro premio Pulitzer americano Cormac Mc Carthy (ottenuto nel 2007 per "La Strada"), dava alle stampe "Blood meridian". Un romanzo di ardua classificazione: western, romanzo di formazione. Ma anche un lungo sogno, o, meglio, un grande incubo. "Meridiano di sangue" è questo e molto di più. Parte da una base storica, "My confession", di Samuel Chamberlain; quest'ultimo alla metà dell'Ottocento si unì alla banda Glanton: un manipolo di mercenari, assassini e predoni attivi ai confini tra Usa e Messico. Il protagonista è "the kid" che, completata la sua formazione basata sulla violenza, diventa "the man". La trama è esile, il viaggio di "the kid", scandito da guerra, barbare missioni e atti brutali senza senso, pare sospeso in una dimensione senza tempo. Eppure c'è una ricerca delle radici dell'America: in un mondo monumentale, spietato, primevo, la violenza si consuma senza eco. Ci sono la sopravvivenza, la predazione. Null'altro. Non c'è censura nei dettagli truculenti, negli stupri e nella pedofilia, ma c'è l'indifferenza dei campi lunghissimi in cui è inserita la sceneggiatura horror. E poi c'è un personaggio memorabile, il giudice Holden, uscito non si sa da dove - colto, alto, grasso, glabro, poliglotta, artefice di un mondo -, che guida le danze fino all'enigmatico finale.

Sanpa, madre amorosa e crudele - Enrica Cherici

41Fqp7YFL+L._SX327_BO1,204,203,200_-2 "Ho visto la serie tv, mi è piaciuta molto e non ho capito affatto chi l’ha interpretata come fosse un attacco alla comunità di San Patrignano e quando ho visto il cartellone del Passioni Festival e la presenza di Fabio Cantelli Anibaldi, mi sono detta, non posso mancare. Sono state due ore di ascolto assoluto, di silenzio e di battiti delle mani. E alla fine il suo libro, scritto 25 anni fa mentre era ancora ospite di San Patrignano, è arrivato in casa nostra. Così dopo 'Luci e Tenebre di San Patrignanoì sullo schermo, è iniziata la lettura di ‘Sanpa, madre amorevole e crudele’ edito da Scrittori Giunti. La sua è una testimonianza forte, profonda, delicata e dirompente allo stesso tempo. Un insegnamento, un avvertimento. Tutti coloro che hanno figli nel periodo dell’adolescenza dovrebbero leggerlo perché le droghe non siano normalizzate come questa società sta facendo."

La prima dose di eroina in vena, la folgorazione per David Bowie, l’arrivo a San Patrignano, le fughe, la conoscenza devastante della cocaina e lo stanzino nel quale Muccioli lo rinchiuse per salvarlo. Sono queste alcune delle tappe fondamentali del libro così come della serie tv, dove quella di Anibaldi appare la testimonianza più importante e che rende giustizia nel bene e nel male a questa comunità che salvò e continua a salvare molte vite, ma che ad un certo punto sfuggì di mano al suo stesso fondatore. Il libro è stato ritrovato nel 2019 in una biblioteca di Coriano, comune della provincia di Rimini dove nel 1978 nacque la comunità di San Patrignano, dagli autori che stavano preparando la serie tv per Netflix. Hanno contattato Cantelli per l’intervista e così il volume ha preso nuova vita riuscendo finalmente a sfondare tra un’ampia platea di lettori. “Ho cambiato due parole e una virgola” ha detto Cantelli presentandolo ad Arezzo e con gli autori deciso l’attuale titolo.

Fabio Cantelli Anibaldi è attualmente il vice presidente del Gruppo Abele di Don Luigi Ciotti.

La Barcellona magica e decadente di Zafon, a 20 anni dall'uscita de L'Ombra del vento - Nadia Frulli

l-ombra-del-vento-libro-84881-2Era il 2001 quando L'Ombra del vento  di Carlos Ruiz Zafon fece la sua timida comparsa sugli scaffali delle librerie iberiche. L'accoglienza inizialmente fu tiepida. Poi, però, fu sufficiente il passa parola per farne un best seller. Da allora sono passati 20 anni. Il bellissimo romanzo - che come per magia ti proietta nella tanto affascinante quanto magnetica Barcellona del secondo dopo guerra, ti fa scoprire il cimitero dei libri dimeticati, le intricate storie familiari dei protagonisti e i loro amori travolgenti - si è trasformato prima in un caso editoriale, poi in un successo di livello globale. Tradotto in 36 lingue, distribuito in tutti e cinque i continenti, ha venduto oltre 15 milioni di copie ed è considerato il libro spagnolo più letto dopo Don Chisciotte-

Il suo autore, "l'architetto delle parole", è scomparso nel giugno 2020. Con questa sua opera ha conquistato pagina dopo pagina milioni di lettori. Li ha presi per mano, gli ha presentato il protagonista, Daniel, e li ha introdotti nel labirintico cimitero dei libri dimenticati. E' lì che Daniel "adotterà" un misterioso romanzo, per salvarlo dall'oblio. E dall'enigma che questo libro nasconde sarà letteralmente travolto, tra intrighi, segreti e amore. Quale occasione migliore dell'estate per riscoprire quest'opera che celebra proprio quest'anno il suo anniversario. E che ti fa rimpiangere di aver letto già l'ultima pagina. 

L'amore ai tempi di Pablito - Andrea Avato

amore ai tempi di pablito-2Per chi ha vissuto il Mundial '82, con i gol di Rossi, l'urlo di Tardelli e la pipa di Bearzot, sarà un dolcissimo tuffo nel passato. E a chi ha sentito solo parlare del trionfo azzurro ai Mondiali di Spagna, il romanzo di Luigi Garlando farà l'effetto di un masssaggio al cuore, squarciando il velo sul caro, vecchio calcio di una volta e raccontando un amore a dir poco tormentato. La storia di Cisco Valenzuela, ragazzino factotutm nell'hotel di Vigo che ospitava il ritiro degli azzurri, si snoda lungo un ventennio e più, fino a quando decide di mettersi al volante e arrivare in Italia per portare il suo regalo di compleanno al “vecio” Bearzot, ormai giunto al traguardo degli 80. In mezzo ci sono i mille intrecci della vita, tra ricordi di ciò che è stato e progetti su ciò che sarà. Sullo sfondo, ma solo apparentemente, riemergono i segreti di una Nazionale che seppe stupire il mondo, combattendo contro le perfidie dei giornalisti, gli avversari più forti dell'epoca e il clima di sfiducia che è un frequente compagno di viaggio dei calciatori italiani.

Nelle pagine del libro è nascosta una dose di struggente nostalgia, perché “il vecio” ha portato la sua pipa da qualche parte in cielo, dove ha potuto riabbracciare Scirea e dove li ha raggiunti anche lui, Paolo Rossi, l'eroe di quel Mondiale, la cui memoria è impossibile da cancellare. “L'amore ai tempi di Pablito” conquista con il ritmo, i toni leggeri ma profondi, il racconto incalzante. E' lo stile di Luigi Garlando, firma della Gazzetta dello Sport che ha saputo dare pathos al romanzo come fa abitualmente con la cronaca delle partite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SanPa, western, best seller e il misterioso diario di Laura Palmer: i consigli di lettura della redazione

ArezzoNotizie è in caricamento