Il prof Patota del dipartimento di Arezzo è il presidente delle Olimpiadi di italiano a Roma

Il professor Giuseppe Patota, docente presso il Dipartimento di Arezzo dell’Università di Siena, presiede la giuria della sesta edizione delle Olimpiadi di Italiano, le cui fasi finali si svolgeranno da domani a sabato 19 marzo a Roma. Alla...

Patota ridotto21

Il professor Giuseppe Patota, docente presso il Dipartimento di Arezzo dell’Università di Siena, presiede la giuria della sesta edizione delle Olimpiadi di Italiano, le cui fasi finali si svolgeranno da domani a sabato 19 marzo a Roma.

Alla competizione, promossa dal Ministero dell’Istruzione sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica per sostenere e approfondire la conoscenza della lingua, hanno partecipato studenti delle scuole secondarie di II grado. “I numeri di questa manifestazione sono in crescita”, dice il professor Patota, “ il balzo in avanti dell'ultimo anno è stato notevole: da 24920 partecipanti nel 2015 a 43244 quest'anno”.

Fra questi oltre 40 mila ragazzi sono stati selezionati gli 84 finalisti, divisi nelle categorie Junior (primo biennio delle scuole superiori) e Senior (ultimi tre anni delle superiori). Nota curiosa di quest'anno riguarda la prevalenza tra i finalisti delle ragazze sui ragazzi (47 contro 37).

Nelle fasi eliminatorie delle Olimpiadi (una fase di istituto, per stabilire i vincitori di ogni singola scuola, e una fase regionale, in cui i vincitori di ogni scuola si sono sfidati per accedere alla fase nazionale finale), i quesiti sono stati proposti online: si è trattato di domande a risposta chiusa, corrette e valutate automaticamente. I concorrenti arrivati alla finale potranno invece dimostrare le loro capacità scrivendo brevi testi, sempre vincolati a consegne precise, ma con la possibilità, questa volta, di articolare le proprie risposte in un discorso compiuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Lo spirito ludico di questi giochi olimpici”, commenta il professor Giuseppe Patota, “sollecita una sana competizione in un contesto in cui la leggerezza si accompagna al rigore scientifico con cui vengono preparati gli esercizi e alla serietà del meccanismo di selezione. L'impostazione generale è quella di privilegiare il ragionamento più che il nozionismo, impostazione confermata anche negli esercizi a risposta chiusa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento