Venerdì, 24 Settembre 2021
Cultura

Codice Unlocked - Voto 6/10

Alice (Noomi Rapace) è un’agente della CIA esperta nella conduzione di interrogatori ma che da alcuni anni, dopo un evento traumatico del passato, è stata progressivamente messa da parte dai servizi segreti finendo come infiltrata in un ufficio...

Alice (Noomi Rapace) è un’agente della CIA esperta nella conduzione di interrogatori ma che da alcuni anni, dopo un evento traumatico del passato, è stata progressivamente messa da parte dai servizi segreti finendo come infiltrata in un ufficio per l’immigrazione.

Durante un giorno di ordinaria routine viene contattata dai piani alti: l’ordine è quello di riuscire ad ottenere da un giovane prigioniero, iscritto a una cellula terroristica islamica, delle preziosissime e indispensabili informazioni su di un imminente attacco avente come bersaglio un obiettivo americano a Londra.

Alice è l’unica esperta disponibile e lo stato d’emergenza non le permette di rifiutare.

Messo da parte le turbe che l’hanno portata ad isolarsi, è così costretta a tornare sul campo.

Come codice e protocollo impongono, una volta ottenute le informazioni dal prigioniero, provvede a riferire ciò che ha scoperto a un responsabile dell’operazione, ma non tutto è come sembra e le azioni che la donna credeva di compiere per fermare una minaccia si riveleranno in realtà scivolose e controproducenti, costringendola a correre ai ripari.

Michael Apted, regista britannico classe 1941, con Codice Unlocked sceglie ancora una volta di dirigere una protagonista femminile per il suo ultimo film.

Già in passato Apted aveva diretto ottime interpreti femminili alle prese con personaggi altrettanto carismatici e riusciti.

La Ragazza di Nashville (1980), ad esempio, biopic che riguarda la storia, in parte romanzata, della cantautrice country Loretta Lynn, è stato un film pluripremiato che valse la statuetta come migliore attrice protagonista a Sissy Spacek.

Ma anche Gorilla nella nebbia del 1988, tratto dall'autobiografia omonima della zoologa statunitense Dian Fossey, in cui sarà Sigourney Weaver, una delle eroine cinematografiche più iconiche di tutti i tempi, ad interpretarla. Questa volta Apted sceglie Noomi Rapace (Uomini che odiano le donne, Prometheus), altra figura androgina ma sexy e già più volte calata con successo in ruoli movimentati.

Una protagonista azzeccata: Noomi ha il physique du rôle anche per le sequenze in cui il linguaggio cinematografico più action prende il sopravvento su quello della parola.

Casomai è proprio Michael Apted a sembrare poco ispirato dirigendo i momenti concitati in maniera fin troppo scolastica.

Codice Unlocked è infatti principalmente un film d’azione che vira spesso nella spy story.

Il regista sfrutta la paura del diverso per costruire un thriller su fatti che ormai sentiamo troppo spesso nei notiziari di tutti i giorni, e allora spetterà a Noomi Rapace dover sventare un attentato terroristico perpetrato dalla minaccia islamica.

Il film si muove su di un canovaccio apparentemente semplice ma reso intricato dai numerosi personaggi che entreranno in scena con il solito giochino del “chi è chi”; tra colpi di scena puntuali come un orologio svizzero e continue tradimenti si arriverà alla fine con un discreto mal di testa nel tentativo di ricordare tutti i nomi, ma almeno con la soluzione già in tasca prima delle battute finali.

Niente di nuovo sotto il sole si direbbe, se non fosse per il tentativo di mostrare che il vero nemico potrebbe non venire solo dal Medio Oriente. Tra i produttori di questo spy thriller c’è Lorenzo di Bonaventura, produttore di Red e Salt e di molti blockbuster come Transformers, G.I. Joe - La nascita dei Cobra, Transformers - La vendetta del caduto e il suo sequel.

Un cast stellare (Orlando Bloom, Toni Collette, John Malkovich e Michael Douglas) fa da supporto a Noomi Rapace in questo film che racconta una vicenda secca e serrata ma purtroppo fin troppo misurata e stereotipata nella forma e nella sostanza.

Usciti dalla sala non lascia il segno.

Voto: 6/10

Codice Unlocked (Unlocked, USA, 2017)

Regia: Michael Apted

Sceneggiatura: Peter O’Brien

Cast: Noomi Rapace, Orlando Bloom, Michael Douglas, John Malkovich, Toni Collette, Matthew Marsh, Brian Caspe, Philip Brodie, Lee Nicholas Harris, Jessica Boone, Paul Blackwell, Akshay Kumar, Raffaello Degruttola, e Michael Epp Film al cinema Gold - La Grande Truffa 6/10

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Codice Unlocked - Voto 6/10

ArezzoNotizie è in caricamento