Sabato, 24 Luglio 2021

Shopping in notturna ed eventi: così l'avvio dei saldi ad Arezzo. Federmoda: "Consumi in crescita ma ci vorrà tempo"

Questa sera, sabato 3 luglio, il centro storico della città ospiterà la shopping night di Confcommercio. Eventi e negozi aperti per l'avvio dei saldi. Federmoda: "180 euro il budget medio di spesa per le famiglie"

La notte dei saldi è arrivata. Questa sera, sabato 3 luglio, i negozi ed esercizi del centro storico di Arezzo lasceranno le insegne accese per dare vita alla shopping night di Confcommercio. "Finalmente torniamo a vedere le stelle - spiegano Anna Lapini e Catiuscia Fei, rispettivamente presidente Ascom Toscana e Arezzo e vicedirettrice Ascom Arezzo - la notte che ci attende segna per noi un vero e proprio momento di ripartenza. Siamo davvero felici di ospirate questo appuntamento che, dopo l'anno appena trascorso, ha per tutti quanti noi, un significato davvero molto importante. Ovviamente ci aspettiamo una buona affluenza anche se ricordiamo a tutti di rispettare le regole anti Covid previste dalla normativa vigente e relativa alle zone bianche".

Sosta scontata con l'App Atam. Ecco come funziona

Saldi, sconti e visite al museo

Dunque Arezzo riparte dallo shopping ma anche dalla cultura. In concomitanza con l'avvio dei saldi torna in città anche la Fiera Antiquaria che si riappriorpia del suo storico percorso articolato tra piazze e strade del centro storico. Inoltre, sono previste aperture straordinarie del museo archeologico, quella della Giostra del Saracino e il museo dell'oro allestito all'interno del palazzo di Fraternita. Chi lo desidera potrà visitarli insieme ad una guida, grazie ai tour di “Arte, ingegno e mercanti”, organizzati da Confguide (prenotazione obbligatoria: Laura Bonechi 3382419829 - Rita Di Felice 3315025517 - confguide@confcommercio.ar.it). Sarà proprio la via principale della città murata, Corso Italia, a celebrare l’inizio di Shopping Sotto le Stelle con il rituale taglio del nastro, fissato per le ore 19.15 in Corso Italia all’altezza del Canto de’ Bacci (con cocktail aperitivo a cura di Emilio in Vineria).

Dalle 19 alle 24 resteranno chiuse al traffico le principali arterie cittadine protagoniste dello shopping e degli eventi: via Roma, via Crispi, via Mazzini e via San Lorentino. La rete dei ristoranti e bar del centro storico lavorerà a pieno regime per garantire una serata all’insegna del gusto, con i tavolini all’aperto e tante iniziative speciali per i clienti.

Programma-2

Le previsioni di Federmoda Toscana

Insomma un avvio in grande spolvero nonostante le previsioni sui consumi siano decisamente più caute rispetto agli anni precedenti. Secondo uno studio presentato in questi giorni dalla Federmoda-Confcommercio Toscana, il giro di affari stimato ammonta a circa 180 milioni di euro. "Sei famiglie su dieci approfitteranno degli sconti per fare acquisti nei negozi di abbigliamento, calzature e pelletterie della regione, investendo un budget medio di 180 euro ciascuna (78 euro a persona) - informano dall'associazione di categoria - Un po’ più alto della media nazionale di 171, ma ancora lontano dalle 230 dell’ultima estate pre-pandemia, quella del 2019. Circa 16 milioni di euro in totale saranno spesi dalle famiglie aretine".

“Ci aspettiamo risultati decisamente in crescita rispetto al 2020, anche se per tornare ai livelli del 2019 ci vorrà tempo - commenta il presidente di Federmoda Confcommercio Toscana Paolo Mantovani - Non dimentichiamo che la moda già prima dell’emergenza sanitaria scontava un calo dei consumi generalizzato, in atto ormai da oltre dieci anni e unito alla concorrenza sempre più marcata dell’online. Almeno, rispetto allo scorso anno, ora la vaccinazione che procede a pieno ritmo e il calo dei contagi hanno fatto tornare buonumore e speranza a molti. Ci sono ancora le incognite dell’autunno, legate alla tenuta dell’occupazione, ma intanto c’è voglia di stare più leggeri, di ritrovare la vita di prima. E i saldi fanno parte dei riti collettivi ai quali eravamo abituati. Siamo rimasti chiusi per decreto circa tre mesi causa lockdown, perdendo il 35% della nostra capacità lavorativa c’è bisogno di ripartire e contiamo che i toscani ci aiutino a farlo, riscoprendo il piacere di fare acquisti nei negozi tradizionali. Per loro l’opportunità di fare buoni affari è certa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Shopping in notturna ed eventi: così l'avvio dei saldi ad Arezzo. Federmoda: "Consumi in crescita ma ci vorrà tempo"

ArezzoNotizie è in caricamento