rotate-mobile
Cronaca Castelfranco di Sopra

Ubriaco rotola tra i rovi all'alba e urla: "Statemi lontano". Poi con le forbici aggredisce i carabinieri

L'uomo, di origine straniera ma residente a Montevarchi, è stato fermato dai militari della compagnia di San Giovanni Valdarno e arrestato

Un arresto è stato eseguito dai carabinieri della compagnia di San Giovanni Valdarno, guidati dal nuovo comandante Mirko Panico, all'alba di venerdì scorso, 1° marzo. In manette un 38enne di origine straniera ma residente a Montevarchi, che è stato avvicinato dai militari in quanto si trovava in strada, in uno stato di alterazione (dovuto probabilmente all'alcol o alla droga) in località Pulicciano nel comune di Castelfranco Piandiscò. Alla vista del personale in divisa, l'uomo è andato in escandescenze, aggredendo i i carabinieri con forbici da potatore. Nella colluttazione i militari sono rimasti lievemente feriti. L'uomo è stato poi fermato e arrestato. Sabato mattina 2 marzo, in tribunale ad Arezzo, si è svolta anche la direttissima.

La ricostruzione dell'accaduto

Nel corso della nottata tra giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo era arrivata una segnalazione al numero unico di emergenza 112: un uomo si trovava all'aperto in evidente stato di alterazione, risultando pericoloso, in primis per se stesso. Sul posto sono arrivati dapprima i carabinieri della stazione di Castelfranco. Erano da poco passate le 5. I militari hanno provato a riportare l'uomo alla calma, ma senza successo e così hanno chiesto rinforzi. In zona sono così arrivati anche i carabinieri della stazione di Cavriglia. L'uomo, mentre i militari cercavano di avvicinarsi, è finito in una zona piena di rovi, rotolando a terra e rischiando di farsi male. Ha minacciato gli operatori gridando: "Statemi lontano" e ha impugnato le forbici da potatore che aveva con sé. I militari alla fine sono riusciti ad immobilizzarlo anche se c'è stata una colluttazione, con feriti lievi tra le forze dell'ordine. L'uomo è stato così arrestato. Non aveva documenti con sé, ma in caserma è stato identificato. Ha trascorso la nottata nelle camere di sicurezza, in attesa della convalida dell'arresto e della direttissima del giorno seguente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco rotola tra i rovi all'alba e urla: "Statemi lontano". Poi con le forbici aggredisce i carabinieri

ArezzoNotizie è in caricamento