menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lutto cittadino per la morte di Tanganelli. Il cordoglio del sindaco, il Vescovo: "Prego per la mia gente"

Annullata La Traviata prevista per questa sera, come chiedere il rimborso

Lutto cittadino e profondo cordoglio ad Arezzo per la morte di Pergentino Tanganelli vittima del maltempo. L'amministrazione comunale ha deciso anche di annullare "La Traviata" prevista per questa sera.

72enne di Olmo morto travolto dalla piena a pochi metri da casa

Arezzo sott'acqua: dal Bagnoro a Rigutino le zone più critiche

Il messaggio del sindaco Ghinelli

Il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli, a nome di tutta l'amministrazione comunale, esprime vicinanza alla famiglia e il più profondo cordoglio per la scomparsa di Pergentino Tanganelli, vittima della eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sulla città e su vaste zone della provincia, annunciando il lutto cittadino per il giorno in cui verranno celebrate le esequie.

La Traviata

Alla luce di questo tragico evento, dei disagi che molti aretini hanno dovuto affrontare a causa del nubifragio, e in segno di rispetto per le difficoltà di tante famiglie, l’amministrazione comunale ha deciso di annullare la rappresentazione de “La Traviata” in programma stasera, 28 luglio, all’anfiteatro romano.

I biglietti acquistati per lo spettacolo saranno rimborsabili fino a sabato 31 agosto, rivolgendosi al canale di vendita presso cui è stato effettuato l’acquisto. Info al numero 338 8431111. Per chi intenda rinunciare al rimborso, la cifra corrispondente sarà devoluta alle associazioni di volontariato e protezione civile che in queste ore si sono prodigate per sostenere la cittadinanza e affrontare l'emergenza.?

Il Vescovo Fontana: "Prego per la mia gente"

Il mio pensiero va alla famiglia di Pergentino Tanganelli, accompagnato da una preghiera per questo nostro aretino – con queste parole il  vescovo Riccardo ha accolto, questa mattina, la notizia della tragica morte del 72enne di Olmo, a causa del nubifragio che si è abbattuto ieri su Arezzo.

Ringrazio tutti coloro che hanno aiutato e stanno aiutando chi è nel bisogno, a causa dei danni provocati dall’acqua – ancora il vescovo Riccardo -. Anche la comunità del Bagnoro, più volte incontrata in queste ore, sta dimostrando cosa possono fare i laici nel momento della necessità, sostenendo coloro che hanno la casa allagata e la nostra più antica pieve con un metro e 80 centimetri di acqua all’interno”.

 E conclude: “In queste ore difficili prego per la mia gente, perché non perda il coraggio e sappia trovare la forza per affrontare questa prova”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento