Cronaca

Muore il giorno dopo il vaccino: disposta l'autopsia. Il Valdarno piange la scomparsa di Valentina

Una tragedia enorme che ha profondamente sconvolto l’intero Valdarno dove la donna era conosciuta e stimata

Valentina Bencini

L’autopsia sarà eseguita nella giornata di domani, 19 luglio, da Marco Di Paolo dell’università di Pisa. Un atto dovuto, disposto dalla procura della Repubblica di Siena che, sulla vicenda del decesso di Valentina Bencini ha aperto un fascicolo. La donna, lo scorso 16 luglio, è stata trovata cadavere all’interno della propria abitazione situata a San Gusmè nel comune di Castelnuovo Berardenga. La 49enne alle 15.30 del giorno prima del decesso aveva ricevuto la prima dose di Moderna, vaccino anti Covid, presso il centro sanitario di Montevarchi, sua città di origine e capoluogo dove risiede la famiglia. Ed è proprio a causa del nesso temporale così ravvicinato tra l'inoculazione del siero e il decesso, oltre alle apperenti buoni condizioni di salute della donna, che il pm Valentina Magnini ha disposto specifici accertamenti oltre ad aprire un fascicolo sulla vicenda. Al momento, è doveroso ricordarlo, al momento non c'è alcun nome nel registro degli indagati poiché, fino a prova contraria, la donna sarebbe morta per cause naturaliAu. L’autopsia sarà eseguita presso il policlinico Le Scotte di Siena e sarà seguita anche dal medico legale incaricato dalla famiglia di supervisionare e seguire gli accertamenti. Una tragedia enorme che ha profondamente sconvolto l’intero Valdarno dove la donna era conosciuta e stimata. Ad attestarlo i numerosi messaggi lasciati da amici e conoscenti sui social.

Il dramma a San Gusmè

A lanciare l’allarme sarebbero stati i familiari della donna che, nella mattinata di venerdì scorso, non riuscendo a contattarla hanno chiesto all’ex fidanzato di recarsi a casa sua per controllare che tutto fosse in ordine. Qui la drammatica scoperta. Sul posto sono accorsi i sanitari dell’emergenza urgenza che hanno tentato ogni manovra di rianimazione ma purtroppo, senza esito positivo. Presenti anche i carabinieri di Castelnuovo Berardenga che hanno accertato l’assenza di segni di effrazione o violenza. Da qui il sospetto che la morte della donna fosse riconducibile ad un malore improvviso. Di certo al momento c'è che la tempestività dell’accaduto, la concomitanza con la vaccinazione avvenuta neppure 24 ore prima, ha aperto tutta una serie di interrogativi che potranno essere chiariti soltanto in seguito all’autopsia e agli accertamenti disposti. Al momento nessuna certezza dunque ma solo il grande sconcerto e il profondo dolore per una vita spezzatasi prematuramente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore il giorno dopo il vaccino: disposta l'autopsia. Il Valdarno piange la scomparsa di Valentina

ArezzoNotizie è in caricamento