menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine dal drone

Immagine dal drone

Assembramenti al mercato e tre incidenti stradali, Ghinelli bacchetta gli aretini: "Troppa gente in giro"

Il punto sull'emergenza Covid ad Arezzo del primo cittadino Alessandro Ghinelli: "Ho notato persone con la mascherina calata sul collo. Capite che così è inutile? A questo punto lasciatela a casa"

"Troppa gente in giro". Il sindaco Alessandro Ghinelli nel corso del punto serale in videoconferenza dedicato all'emergenza Coronavirus, bacchetta i propri concittadini. "Serve buon senso - ha detto il sindaco -, va bene uscire, ma se si trova una strada affollata occorre capire che non è il caso di creare maggiore confusione e bisogna tornare indietro".

I controlli della Polizia municipale di oggi

E' di settanta persone controllate, una multa per uso improprio della mascherina, una per violazione dei dpcm governativi e 32 verbali per violazioni al codice della strada il bilancio odierno della Polizia municipale di Arezzo. "Così non va bene, i nostri agenti sono dovuti intervenire al mercato di via Giotto perché si sono creati assembramenti. Nonostante il fatto che i poliziotti si siano adoperati per distanziare maggiormente i banchi". I droni hanno sorvolato il centro storico, la zona zona Giotto, quella dello stadio, Campo di Marte.

Il monito di Ghinelli sulle mascherine

"Si sono verificati ben tre incidenti gravi, c'era molto traffico oggi, purtroppo. Siamo ancora in emergenza, non è finito tutto - ha concluso Ghinelli - e dobbiamo mantenere il contagio a zero. Ho notato molte persone con mascherine al collo. In quella maniera sono inutili, meglio lasciarle a casa, allora", ha concluso con amarezza il sindaco.

Il prof Caremani: "Sarà un'estate in mascherina"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento