Coronavirus, marito e moglie muoiono a distanza di 24 ore

Erano i genitori del musicista Massimo Giuntini: prima è si è ammalato il padre, poi la madre. In Casentino una comunità in lutto

Sono morti a poche ore di distanza, dopo aver trascorso una vita insieme. Marito e moglie sono stati portati via dal coronavirus nell'arco di 24 ore. Lui si chiamava Ascanio Giuntini, lei Adria Soldini: erano i genitori del musicista Massimo Giuntini. Conosciutissimi in Casentino, hanno lasciato un vuoto profondo nella loro comunità. A darne notizia questa mattina è stato il quotidiano La Nazione.

Il primo ad essere contagiato era stato il marito, Ascanio. Novantenne, in condizioni di salute precarie, stava lottando con coraggio contro il virus. Poi anche la moglie, Adria, è rimasta contagiata. Nonostante fosse più giovane (78 anni), anche con lei il virus è stato inarrestabile.

Inizialmente la situazione sembrava sotto controllo. Poi le condizioni dell'uomo si sono velocemente aggravate ed è stato ricoverato. Poche ore dopo è risultata positiva anche la moglie. Nell'arco di poche ore il drammatico epilogo. 

I morti per coronavirus ad Arezzo sono stati 60 dall'inizio dell'epidemia. Tra questi anche tanti anziani che si erano ammalati all'interno di due rsa del Valdarno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento