Treni in tilt tra Roma e Firenze, cabina elettrica in fiamme: "E' un atto doloso"

Traffico treni fermo per due ore, poi una lentissima ripartenza

Traffico ferroviario in tilt tra Firenze e Roma, dalle 5 di questa mattina, quando si sono cominciate a sentire le conseguenze di quello che la Rete Ferroviaria Italiana non ha tardato a catalogare come un atto doloso. Una cabina elettrica dell'alta velocità sarebbe stata data alle fiamme.

I ritardi nell'ora di punta dei pendolari sono arrivati fino a 180 minuti e alcuni treni sono stati del tutto cancellati. Due ore il traffico è stato completamente bloccato, poi dopo le 7 ha ripreso a scorrere ma molto lentamente.

L'elenco dei treni soppressi e alcune testimonianze. Arezzo nella morsa dei ritardi

Il fatto

Le cause del traffico ferroviario in tilt è da ricondursi all'incendio di una cabina elettrica dell'alta velocità che si trova all'altezza della stazione di Rovezzano, nel fiorentino. La linea Roma-Firenze si sarebbe così bloccata poco dopo le 5 di questa mattina, anche per permettere gli accertamenti all'autorità giudiziaria giunta sul posto.

Le dichiarazioni di Rfi

"E' in corso la riprogrammazione del traffico ferroviario, sul posto sono presenti squadre tencniche di Rfi" e ancora "i treni in viaggio potranno subire fino a 120 minuti diritardo o variazioni".

Forti i disagi ai pendolari

«Dai primi accertamenti — comunica Rfi — il principio d’incendio agli impianti che gestiscono la circolazione dei treni è stato causato da un atto doloso ad opera di ignoti. I treni in viaggio registrano ritardi fino a 180 minuti. in corso la riprogrammazione del servizio ferroviario con limitazioni e cancellazioni. Sul posto stanno operando le squadre tecniche di Rete ferroviaria italiana per il ripristino della piena funzionalità dell’infrastruttura. I viaggiatori sono costantemente informati sia bordo treno sia nelle stazioni».

L'ultimo aggiornamenti da Rfi

Traffico ferroviario ancora fortemente rallentato nel nodo di Firenze con ripercussioni per la circolazione sulle linee alta velocità e convenzionale. Per quanto riguarda il trasporto regionale, interessati in particolare i collegamenti fra Firenze, Arezzo e il Valdarno e fra Firenze e Borgo San Lorenzo via Pontassieve. Dai primi accertamenti, il principio d’incendio agli impianti che gestiscono la circolazione dei treni è stato causato da un atto doloso ad opera di ignoti. Sul posto sono presenti i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana.

WhatsApp Image 2019-07-21 at 23.47.48 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Da Arezzo al Grande Fratello: Jacopo Poponcini nella casa più spiata d’Italia

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento