menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Annegò nella piscina di casa dell'amichetto. Assolti i vicini

Il dramma è quello che si consumò il 27 maggio del 2017 a San Zeno dove, una normale mattina di primavera, si trasformò in un giorno da dimenticare

A processo erano finiti dopo che il piccolo Ateeb, figlio di alcuni vicini di casa, era tragicamente annegato all'interno della piscina di casa loro. Ieri la coppia residente in una delle struttre del caseggiato dove si era consumato il dramma quel tragico 27 maggio 2017, è stata assolta per non aver commesso il fatto. Il giudicie di Arezzo, Ada Grignani, ha riconosciuto l'estraneità alle accuse mosse nei loro confronti che li vedevano chiamati in causa per omissione degli obblighi di vigilanza del minore.

Una giornata da dimenticare quella vissuta quattro anni fa a San Zeno dove, in una manciata di minuti accadde l'impensabile. In seguito alla morte del bimbo, figlio di una coppia di pakistanti e di appena 5 anni, era stata aperta un'inchiesta per fare luce sulla vicenda e comprendere se vi fossero, o meno, responsabilità penali. Come ricostruito in aula, e come riportato dal Corriere di Arezzo, quel maledetto giorno il bambino si era introdotto nella proprietà confinante a quella di casa sua per giocare con un altro bambino, figlio della coppia finita sotto inchiesta. Ateeb si tuffò in piscina e qui venne colto da un malore. L'amichetto si tuffò anche lui tentando di salvarlo. Poco dopo accorsero i genitori e gli operatori sanitari del 118 ma per il bimbo ogni tentativo di soccorso risultò vano. L’inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Laura Taddei, ipotizzava a carico del proprietario della struttura il reato di omicidio colposo mentre, per la coppia, era stata pavantata l'omissione degli obblighi di vigilanza del minore. Nel febbraio del 2020, il proprietario della struttura, venne condannato a due mesi e venti giorni. Nel processo è parte civile la famiglia del bambino, assistita dall’avvocato Fabio Appiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento