Attualità

La forza della musica oltre il Covid: Woodworm e il successo de La Rappresentante di Lista

L'etichetta discografica aretina ha sfruttato il primo lockdown per riorganizzarsi internamente e curare maggiormente i rapporti con i vari artisti e negli scorsi giorni ha compiuto dieci anni

Chi fermerà la musica? Recita così il titolo di uno dei più celebri brani dei Pooh datato 1981. A distanza di 40 anni purtroppo una risposta c'è ed è stata sicuramente una cosa imprevedibile. Il Covid da più di un anno ha praticamente cancellato tutti i concerti, eventi live, firma copie, presentazioni di album e dischi, insomma l'emergenza sanitaria ha sferrato un duro colpo al settore della musica. Ma questo di certo non ha bloccato i piani di Woodworm, etichetta discorgrafica indipendente aretina, che ha sfruttato al meglio questo tempo per effettuare una riorganizzazione interna e concentrarsi maggiormente nei rapporti con i vari artisti. A parlarci di quello che ha comportato questo momento è Andrea Marmorini, socio fondatore di Woodworm insieme a Marco Gallorini.

Il Festival di Sanremo ha lanciato al grande pubblico La Rappresentante di Lista con il brano "Amare". 
"Noi lavoriamo con loro da quattro anni e "My Mamma" è il secondo disco che facciamo insieme e non possiamo che essere soddisfatti dai primi riscontri. Il primato nella vendita dei vinili dopo una settimana dall'uscita è stata una notizia inaspettata. Hanno fatto il loro percorso, è una realtà che era già solida prima di Sanremo. Era già da un po' che parlavamo con gli autori del Festival perchè erano interessanti a quella che è La Rappresentante di Lista, rappresentano il panorama indipendente e hanno una delle voci più talentuose di tutto il panorama nazionale italiano, ma anche una realtà musicale con dei contenuti e un inquadramento molto solido. Sanremo è stato l'unico palcoscenico fino ad oggi nell'ultimo anno dove gli artisti hanno potuto esprimersi e raccontare attraverso la musica i loro lavori. In un panorama sanremese piuttosto piatto negli ultimi anni La Rappresentante di Lista è spiccata per qualità e contenuti".

La realtà Woodworm e il lavoro in questo ultimo anno segnato dal Covid. 
"In Woodworm siamo una decina di persone, ognuno con le proprie mansioni. Sostanzialmente ognuno di noi segue 3/4 artisti, mentre su La Rappresentante di Lista visto il percorso che stavamo facendo, ci abbiamo lavorato in tre persone: uno su Sanremo, uno sul disco e uno sulla parte artistica proprio perchè credevamo tanto in questo progetto. Nell'ultimo anno abbiamo dovuto rimettere in discussione qualsiasi pianificazione, oltre tutto mai univoche le strategie che dedicevamo di mettere in campo, considerando che cambiavano in base ai vari decreti, non è stato assolutamente semplice. Dal punto di vista nostro fortunatamente abbiamo anche una attitudine che da qualsiasi problema cerchiamo di leggere quella che può essere un'opportunità, quindi dal punto di vista di strutturazione nostra anche durante lo scorso lockdown abbiamo avuto tempo di metterci a sedere e riorganizzarci nel modo di lavorare, di come tenere il rapporto con l'artista. E' evidente che senza eventi live facciamo molta più fatica, la frustrazione più grossa in questo momento che La Rappresentante di Lista, nonostante il successo di Sanremo, sentono l'esigenza di dover raccontare il disco. Non c'è stata la consacrazione dell'uscita davanti ad un pubblico. Abbiamo quindi dedicato il nostro tempo alla pianificazione discografica e alle strategie di comunicazione".

Andrea Marmorini chiosa con quella che considera una vera e proprio fortuna. "In un momento così delicato dove c'è da prendere decisioni di continuo essere in sinergia con gli artisti fa si che la macchina giri molto meglio di fronte a tutte queste eventualità. Il credo di Woodworm è proprio di avere un rapporto con gli artisti in maniera più artigianale rispetto alle dinamiche discografiche classiche. Siamo un'azienda che si sta strutturando sempre di più in termini di risorse".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La forza della musica oltre il Covid: Woodworm e il successo de La Rappresentante di Lista

ArezzoNotizie è in caricamento