"Nessuno indietro", Unicoop Firenze sostiene due progetti sulla disabilità

A Arezzo ammesse al finanziamento le iniziative proposte da Associazione di Promozione Sociale Electra e Asd Zorba Aps, volte a sostenere ragazzi con disabilità

Oltre 1,35 milioni di euro. È la cifra che Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie hanno messo a disposizione dei toscani più fragili nell'ambito del bando Nessuno Indietro, fra finanziamento diretto di progetti delle associazioni sul territorio e raddoppi della raccolta alimentare e scolastica, che hanno coinvolto anche soci e clienti. Di questi, 1.029.000 euro sostengono le associazioni di volontariato che aiutano quanti affrontano povertà, disabilità, disagio giovanile e violenza di genere. Sono 121 progetti finanziati in tutte le province su cui opera la cooperativa.

Ad Arezzo, i progetti ammessi al finanziamento sono due e sono stati proposti da Associazione di Promozione Sociale Electra e Asd Zorba Aps.

Nel dettaglio, il contributo a Associazione di Promozione Sociale Electra finanzierà le attività del progetto Le chiavi di casa, nato nel 2006 allo scopo di promuovere l’autonomia abitativa di soggetti con disabilità intellettiva.

Asd Zorba Aps, invece, utilizzerà il finanziamento di Unicoop Firenze per realizzare un laboratorio di attività manuali, come lavorazione del legno, disegno e musica per ragazzi con disabilità, per due pomeriggi la settimana per sei mesi.

"Le conseguenze della pandemia mettono in crisi in particolar modo i soggetti più fragili. I ragazzi disabili, ad esempio, hanno visto cambiare da un giorno all'altro la loro quotidianità– afferma Daniela Ceccarelli, presidente sezione soci Coop di Arezzo – Grazie al bando Nessuno Indietro di Unicoop Firenze riusciamo a sostenere progetti mirati che rimettono al centro disabilità, disagio, violenza di genere e povertà e accompagnano, con nuovi strumenti, le famiglie messe alla prova dall'emergenza. Ma Nessuno Indietro ci dà un'altra importante opportunità: fare rete sul territorio e con le associazioni di volontariato. Con loro, insieme, abbiamo lavorato e lavoreremo per non lasciare nessuno indietro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

  • Coronavirus: 658 nuovi casi e 32 decessi. I dati di oggi della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento