Attualità

Tre aretini su 2mila ogni anno lasciano l'Italia: giovani e istruiti, cercano fortuna

Tre aretini ogni 2mila all'anno decidono di lasciare l'Italia per cercare fortuna altrove. Giovani per lo più, con almeno un diploma in tasca. Almeno, perché dei tre, uno è laureato. Sono giovani e giovanissimi, per lo più, e vanno a ingrossare le...

italiani-estero

Tre aretini ogni 2mila all'anno decidono di lasciare l'Italia per cercare fortuna altrove. Giovani per lo più, con almeno un diploma in tasca. Almeno, perché dei tre, uno è laureato. Sono giovani e giovanissimi, per lo più, e vanno a ingrossare le fila dell'esercito dei migranti italiani, che nel 2015 (ultimo dato completo disponibile), era costituito da 102mila persone.

L'analisi del Corriere

Lo studio è del Corriere della Sera, un'elaborazione di dati Istat ed Eurostat. Nell'Aretino, il tasso di emigrazione è linea con quello nazionale, dove i connazionali che decidono di espatriare sono sempre di più (+15% in un anno), soprattutto del Nord Italia e sempre più istruiti (+12% di laureati).

Così ad Arezzo

La Toscana non è particolarmente vocata all'emigrazione, rispetto ad altre regioni d'Italia (oltre al Nord, ci sono concentrazioni in aree del centro-sud tra cui spicca la Sicilia), ma la provincia di Arezzo fa segnare un tasso di emigrazione compreso tra 1,27 e 1,59 ogni mille abitanti per anno, più di Grosseto, Pisa, Firenze, Pistoia, Prato e Massa Carrara, comprese tra 0,85 e 1,27, e al pari di Livorno, Siena e Lucca.

Le destinazioni più gettonate

Quali sono i paesi che attraggono il maggior numero dei nuovi migranti economici italiani? Il grosso della torta è diviso tra quattro realtà europee: al primo posto c'è il Regno Unito con 17.500 all'anno, al secondo posto, di poco lontano, è la Germania con 17.300. Al terzo posto c'è la Svizzera dei frontalieri con 11.500, quindi la vicina Francia con 10.800.

Nuove frontriere: Brasile, Eau e Cina

Ma anche il nuovo mondo è significativamente interessato dai flussi migratori italiani: gli Stati Uniti sono quinti con 5.200 e il Brasile ne ospita 4.300 nuovi all'anno, in linea con al Spagna. Poi c'è il Belgio con 2.600, quindi Australia e Austria con 2.000. Olanda 1.500, poi al dodicesimo posto ecco il Medio Oriente con gli Emirati Arabi Uniti (1.400). Troviamo poi il Canada con 1.300, l'Irlanda con 1.200 e al quindicesimo posto la Cina con 1.000.

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre aretini su 2mila ogni anno lasciano l'Italia: giovani e istruiti, cercano fortuna

ArezzoNotizie è in caricamento