Sr 71, ampliata riapertura al traffico pesante. Ceccarelli: "Un primo risultato raggiunto"

Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Poppi Carlo Toni che ringrazia la Regione Toscana per la sensibilità dimostrata e per l'impegno nel cercare soluzioni concrete ai problemi di lavoratori e imprese della zona

"Un primo risultato è stato raggiunto. Oggi la provincia di Forlì ci ha comunicato di aver emesso una ordinanza con quale amplia la parziale apertura al traffico pesante nel tratto romagnolo di quella che in Toscana è la Sr 71, dopo il passo dei Mandrioli. In quel tratto il traffico era stato limitato in attuazione di un provvedimento assunto dalla magistratura per questioni legate alla sicurezza della circolazione su un versante storicamente complicato a causa del pericolo di frane".

Così l'assessore alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli accoglie con soddisfazione la decisione presa dalla Provincia di Forlì che ha anche annunciato l'avvio dei primi interventi necessari alla futura riapertura.     

"Voglio ringraziare la Provincia di Forlì - prosegue l'assessore - che si è mostrata sensibile alle problematiche che gli ho esposto, in conseguenza delle richieste ricevute da alcuni operatori del settore trasporti gravemente danneggiati dalle limitazioni al traffico. Per verificare lo stato delle cose, con la collaborazione della Provincia di Forlì, era stato organizzato un sopralluogo, la settimana scorsa, che ha portato alla possibilità di aprire la strada al transito di camion fino ad una portata di 200 quintali, per una lunghezza fino a 12 metri motrici. Credo che questo sia certamente un passo in avanti, per il quale rinnovo i ringraziamenti, oltre che alla Provincia di Forlì anche al sindaco di Bagno di Romagna e a quanti hanno mostrato disponibilità a cercare una soluzione ad un problema reale, anche se riguardava aziende di una diversa regione". 

Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Poppi Carlo Toni, presente anche lui al sopralluogo della scorsa settimana, che ha evidenziato come, sia pure in modo ancora parziale, la riapertura consente agli operatori di accorciare le distanze di percorrrenza fra la vallata e la Romagna, Toni ha ringraziato la Regione Toscana per la sensibilità dimostrata e per l'impegno nel cercare soluzioni concrete ai problemi di lavoratori e imprese della zona.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • Neve e vento forte: è codice giallo in provincia di Arezzo. L'elenco dei comuni interessati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento