Sicurezza in Casentino: tavolo interistituzionale al lavoro. La proposta di Ducci: "Un coordinamento per alcol e droghe!

Si è tenuto oggi, presso la sala consiliare del Comune di Bibbiena, il tavolo interistituzionale per la sicurezza presieduto dal Prefetto di Arezzo, Clara Vaccaro. Alla seduta hanno partecipato, oltre a sindaci e rappresentanti delle...

SONY DSC

Si è tenuto oggi, presso la sala consiliare del Comune di Bibbiena, il tavolo interistituzionale per la sicurezza presieduto dal Prefetto di Arezzo, Clara Vaccaro. Alla seduta hanno partecipato, oltre a sindaci e rappresentanti delle amministrazioni comunali del Casentino, il questore Dottor Bruno Failla, il comandante provinciale dei carabinieri Giuseppe Ligato, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Andrea Tesi e il comandante provinciale reggente dei Vigili del Fuoco Gregorio Agresta.

Al centro del tavolo la situazione generale dell’ordine e della sicurezza pubblica nell’area casentinese. Il Prefetto, in apertura dei lavori, ha evidenziato che, in questo contesto territoriale, anche grazie alla costante azione delle forze dell’ordine, non si sono registrate situazioni di particolare criticità e di allarme sociale, rilevando che “la salvaguardia della sicurezza pubblica si realizza attraverso un insieme di fattori e di iniziative, ove è strategico mantenere sempre aperto il canale del dialogo tra le forze dell’ordine ed i sindaci”.

Il questore, alla luce dei dati disponibili, ha segnalato che il fenomeno della delittuosità è in significativa diminuzione anche per effetto di un’attenta e continua applicazione degli strumenti normativi di contrasto e di prevenzione. Lo stesso ha ribadito l’esigenza che "deve essere rafforzato il canale comunicativo tra Comuni e forze dell’ordine in ordine ad ogni informazione che può rivelarsi utile ad attivare i necessari interventi preventivi, onde elevare il livello di percezione della sicurezza da parte delle comunità locali".

Il comandante provinciale dei carabinieri , riportando alcuni dati, ha riferito sui positivi risultati nell’anno trascorso sul tema della repressione e della prevenzione, annunciando per quest’anno l’intensificazione dei controlli areali su tutta la vallata. Anche il colonnello ha insistito sull’importanza della “circolarità informativa e della collaborazione dei sindaci, punto di riferimento essenziale sul territorio”.

Il comandante provinciale delle Fiamme Gialle ha portato l’attenzione sull’esigenza di segnalare ogni situazione di irregolarità riguardante le presenze presso le strutture turistiche ricettive onde salvaguardare gli operatori che agiscono nella legalità. Analoga attenzione deve essere dedicata ai controlli nell’ambito dei cantieri relativi agli appalti pubblici indetti dalle amministrazioni comunali. Il Comandante ha annunciato anche l’avvio di una serie di incontri informativi dei reparti dipendenti con i vari comuni sul tema delle segnalazioni delle violazioni di competenza della Guardia di Finanza.

Il comandante dei Vigili del Fuoco, nel confermare la missione del corpo nazionale di operare a fianco e a sostegno dei Sindaci, ha auspicato una sinergia sulle varie questioni attinenti alla protezione civile.

Affrontato anche il tema della sicurezza pubblica, declinata in termini di safety e security, legata agli eventi ed alle manifestazioni pubbliche, per le quali devono essere predisposti i dispositivi previsti a salvaguardia della pubblica e privata incolumità. Al riguardo, il Prefetto ha annunciato l’organizzazione di prossimi incontri in cui verranno approfonditi gli aspetti tecnici connessi all’applicazione delle recenti misure varate.

Dai parte dei sindaci, in particolare il sindaco di Bibbiena, l’attenzione si è focalizzata sulle nuove norme sulla sicurezza in concomitanza delle manifestazioni pubbliche; un appello a considerare ogni caso nella sua unicità senza tralasciare l’attenzione sulle tematiche della prevenzione dell’abuso di alcool e delle sostanze stupefacenti da parte delle fasce giovanili.

Il tema è stato ripreso dalla sindaca di Talla Eleonora Ducci che ha lanciato la proposta di attivare un tavolo sulle dipendenze da alcool e droghe che coinvolga non solo le Forze dell’Ordine, ma anche i sindaci, la Asl ed i servizi sociali. Proposta accolta con grande entusiasmo dal Prefetto Dottoressa Vaccaro che si è resa assolutamente disponibile a portare avanti il percorso in oggetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rassicurazioni sulla problematica della violenza di genere è arrivata invece dal colonnello Ligato che ha parlato di una provincia “molto attenta a questa problematica” e ha annunciato altre misure in merito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento