San Domenico, gruppo di parrocchiani scrive al vescovo: "Perché trasferire don Daniele?"

Un gruppo di parrocchiani aretini di San Domenico protesta per l'imminente trasferimento del proprio prete, don Daniele, che, a breve, dovrebbe lasciare la guida della parrocchia. "Il nostro vescovo alla vigilia della festività di San Donato ha...

don-gabriele-san-domenico

Un gruppo di parrocchiani aretini di San Domenico protesta per l'imminente trasferimento del proprio prete, don Daniele, che, a breve, dovrebbe lasciare la guida della parrocchia. "Il nostro vescovo alla vigilia della festività di San Donato ha spostato alcuni suoi preti, capaci e benvoluti", attacca così la lettera aperta di alcuni fedeli della zona.

"Negli ultimi sette anni - continua il gruppo di parrocchiani - infatti ha cambiato nelle chiese di San Domenico e Santa Maria in Gradi tre parroci e due viceparroci". E, come conseguenza, sarebbe stato vanificato "il loro lavoro per far riavvicinare i fedeli alla vita parrocchiale". I fedeli sostengono che avrebbero richiesto, invano, un incontro con i consigli pastorali.

Il rischio, secondo i parrocchiani, è che "queste chiese" diventino "luoghi aridi e vuoti". Così il gruppo si chiede il perché di queste scelte "verso parrocchie che hanno fatto e scritto la storia di Arezzo?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

cof

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento