Richiedenti asilo, calati gli arrivi ad Arezzo. Il prefetto: "Cifre destinate a diminuire ancora"

985. Questi sono i richiedenti asilo presenti ad oggi (dato aggiornato al 25 luglio 2018) presenti all'interno delle 150 strutture del territorio aretino. "Una cifra inferiore rispetto a quelle degli anni passati - spiega il prefetto Anna...

palombi-anna4

985. Questi sono i richiedenti asilo presenti ad oggi (dato aggiornato al 25 luglio 2018) presenti all'interno delle 150 strutture del territorio aretino.

"Una cifra inferiore rispetto a quelle degli anni passati - spiega il prefetto Anna Palombi - E' così in tutto il Paese. Gli arrivi, nell'ultimo anno, sono diminuiti sensibilmente ovunque. Per tanto il tema dell'accoglienza sta prendendo delle dimensioni ben specifiche".

Dal mese di maggio ad oggi, gli arrivi in terra di Arezzo sono stati particolarmente contenuti. Si tratta di piccole cifre. In tutto qualche decina di persone che è stata sistemata nei centri di accoglienza predisposti.

"La situazione si sta stabilizzando - sottolinea il prefetto - a meno che non cambino le disposizione politiche dal Governo gli arrivi sono destinati a diminuire. Ma non solo. Chi viene accolto in Italia, nelle province italiane, non è destinato a rimanervi. Sono i migranti stessi a scegliere di non restare nel territorio e dirigersi altrove".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le problematiche sulla gestione dell'accoglienza sono da sempre argomento di particolare apprensione da parte degli aretini. Ma oltre alla "questione migranti" è sul tema della sicurezza che i residenti della città chiedono risposte.

Un esempio su tutti? Il quartiere di Saione, area che in più occasioni è stata teatro di episodi di degrado e microcriminalità. "E' nostra intenzione - sottolinea il prefetto Palombi - non abbassare la guardia e dare risposte alle necessità degli abitanti di questa città. Siamo a conoscenza delle criticità di questo quartiere. Personalmente vi farò visita, in maniera privata, per comprendere da vicino la realtà di questa zona. Inoltre richiederemo alle forze dell'ordine uno sforzo in più per intensificare i controlli. Sappiamo che il personale di polizia è risicato e che sono pochi gli agenti in forza. E' per questo che farò appello diretto affinché si possa continuare a dare attenzione a queste zone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento