Attualità

Il progetto "Braccialetti Rossi" alla ludoteca dell’ospedale con gli studenti del Liceo Colonna

L’iniziativa si chiama "Braccialetti Rossi Progetto Ludoteca in Ospedale" e si svolgerà presso la ludoteca pediatrica dell’ospedale San Donato, con il patrocinio del Comune di Arezzo. Nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, infatti, il liceo...

ospedale_arezzo_aerea_mod

L'iniziativa si chiama "Braccialetti Rossi Progetto Ludoteca in Ospedale" e si svolgerà presso la ludoteca pediatrica dell'ospedale San Donato, con il patrocinio del Comune di Arezzo. Nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro, infatti, il liceo Vittoria Colonna propone la prosecuzione del progetto "Braccialetti Rossi", realizzato in collaborazione con l'Istituto comprensivo IV novembre nella sezione di scuola ospedaliera presente nel reparto di pediatria dell'ospedale, attivo dal settembre 2016, con il Dynamo Camp di Limestre e con i Nasi Rossi sezione di Arezzo. Già da diversi anni i ragazzi delle classi terze del liceo delle scienze umane sono impegnati in un percorso di arte terapia e aiuto ai bambini affetti da gravi patologie grazie a lezioni strutturate tenute dai Nasi Rossi. La novità consiste nel fatto che l'iniziativa, cominciata già lo scorso ottobre e in programma fino al 31 maggio 2018, si svolgerà tre giorni alla settimana anche di pomeriggio, dalle 14,30 alle 17,30, e non solo di mattina come avveniva fino ad ora, grazie proprio al progetto di alternanza scuola-lavoro degli studenti del liceo Colonna.

L'assessore Lucia Tanti: "L'amministrazione guarda con sentimento di ringraziamento al progetto del liceo Colonna di svolgere percorsi di alternanza scuola-lavoro nel reparto di pediatria dell'ospedale cittadino. I ragazzi hanno la possibilità di fare esperienze di tipo lavorativo ma che hanno soprattutto una valenza sociale. Da assessore alla sanità sono favorevole al fatto che l'ospedale San Donato diventi sempre di più un luogo aperto. Di certo sarà un'esperienza formativa importante: non avere il timore del dolore, ma sostenere chi lo vive e accompagnarlo. La città ha da dare molto di buono e questa iniziativa ne è una dimostrazione"

Il preside del Liceo Vittoria Colonna Maurizio Gatteschi: "il percorso che abbiamo messo in piedi coniuga l'esperienza del progetto scuola-lavoro con le esigenze che manifesta la città. I nostri ragazzi sono formati con il Dynamo Camp: quattro giorni nelle montagne pistoiesi in cui gli studenti vivono a contatto con ragazzi disabili. A ciò segue la parte operativa: al mattino in ospedale nel reparto di pediatria e nel pomeriggio in ludoteca. I Nasi Rossi ci danno un grande supporto su come relazionarsi e interagire con i piccoli pazienti di pediatria. La scuola ha creato questo percorso, per il quale ringrazio l'amministrazione comunale per il sostengo, che ha un grande valore formativo".

Marco Martini direttore UOC Pediatria ospedale San Donato di Arezzo: "ringrazio il Liceo Colonna e l'amministrazione comunale per questo progetto. La pediatria ricovera pazienti da 0 a 17 anni, anche con problemi importanti, e che quindi devono stare per molto tempo distanti dalla scuola. Dall'anno scolastico 2016 la pediatria di Arezzo è uno dei pochi reparti fortunati in Toscana ad avere una maestra, che ha quotidianamente rapporti con la scuola di appartenenza del paziente. Il Vittoria Colonna, un liceo con impronta psico pedagogica, si affianca alla maestra con un risultato importante. Questa iniziativa, infatti, ha anche il pregio di avere una forte valenza umana".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il progetto "Braccialetti Rossi" alla ludoteca dell’ospedale con gli studenti del Liceo Colonna

ArezzoNotizie è in caricamento