Premio Semplicemente Donna: Jasvinder Sanghera ad Arezzo racconta la sua storia

Si avvicina la IV edizione del Premio Internazionale Semplicemente Donna che ha come mission la lotta contro la violenza di genere. Un argomento particolarmente delicato quanto di attualità in considerazione del fatto che non passa giorno che...

Si avvicina la IV edizione del Premio Internazionale Semplicemente Donna che ha come mission la lotta contro la violenza di genere.

Un argomento particolarmente delicato quanto di attualità in considerazione del fatto che non passa giorno che le pagine di cronaca riportano tragici episodi di brutalità commessi verso il genere femminile.

L’edizione 2016, sarà interamente incentrata nella sensibilizzazione e nella formazione di una cultura solida volta a contrastare questo fenomeno. “Per farlo occorre partire dalle nuove generazioni” ha spiegato la presidente della Giuria Ivana Ciabatti. Ecco perché nel calendario della manifestazione sono presenti incontri tra le premiate e gli studenti di alcuni istituti scolastici aretini. Incontri al quale prenderà parte il personale della Polizia di Stato di Arezzo.

Il primo appuntamento in programma è per giovedì 17 novembre. Alle ore 10 presso il liceo “Vittorio Colonna” di Arezzo Jasvinder Sanghera incontrerà gli studenti per un dibattito sulla figura della donna e sulla violenza di genere. All’incontro prederà parte anche Giovanni Schettino, dirigente della squadra mobile della Polizia di Stato di Arezzo.

La Polizia di Stato da questa edizione è al fianco del comitato organizzatore per analizzare insieme alle premiate e ai ragazzi il fenomeno della violenza di genere.

Presente agli incontri con gli studenti, anche l'agenzia di sicurezza Ombra Security che darà utili consigli su come individuare situazioni critiche e come reagire in caso di tentata violenza .

I colleghi che volessero realizzare interviste in occasione dell’incontro al Liceo “V. Colonna” potranno recarsi presso l’istituto (via Porta Buia 6, Arezzo) alle ore 12.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Jasvinder SANGHERA, “Premio Diritti umani e civili”. Discendente da una famiglia indiana, nata in Gran Bretagna, attraverso la Fondazione Karma Nirvana da lei costituita , da anni si batte contro i matrimoni forzati. Il suo lavoro e il suo impegno, divenuto incubo per i genitori e speranza per le figlie , nel tempo ha dato i suoi frutti. Il governo di David Cameron nel 2014 ha riconosciuto reato il matrimonio forzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento