Pionta, campagna archeologica pronta. Academo nominata concessionaria per lo scavo

Adesso gli scavi possono partire. L'Associazione Academo, che da tempo promuove un progetto “Alla scoperta del Colle del Pionta”, è stata nominata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, concessionaria per lo scavo...

pionta (28)

Adesso gli scavi possono partire. L'Associazione Academo, che da tempo promuove un progetto “Alla scoperta del Colle del Pionta”, è stata nominata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, concessionaria per lo scavo dell'area archeologica che si trova alle porte di Arezzo.

Non si tratta solo di un riconoscimento, ma di una vera e propria autorizzazione allo scavo. Far partire una nuova campagna alla riscoperta della cittadella vescovile e di quello che fu il centro del potere dell'Arezzo prima dell'anno Mille, adesso è ufficialmente possibile.

Il progetto per la nuova campagna di scavo è pronto, le autorizzazioni ci sono. Adesso per veder decollare lo scavo servono i fondi. “L'associazione – ha spiegato Mariottini – si è fatta carico delle spese per le indagini preliminari. Ora invitiamo la città a sostenere la campagna”.

L'obiettivo da raggiungere per dare il via ai lavori è pari a 100mila euro.

La storia “scritta” sotto al Colle

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Colle del Pionta nasconde oggi pezzi di storia della città. A partire dal VII secolo d.C. fu un luogo di potere, di cultura e sede della cittadella vescovile. Qui nacque la terza università europea (dopo Parigi e Bologna) e sempre qui, molto probabilmente, Guido Monaco inventò il tetragramma. Ma colle del Pionta fu anche uno dei luoghi di riferimento della spiritualità occidentale, dove i pellegrini che andavano a Roma facevano tappa. Un luogo dove potrebbe trovarsi anche la tomba di San Donato, patrono della città, le cui reliquie sono conservate nella Cattedrale, ma del cui sepolcro si sono perse le tracce nelle pieghe della storia.

Arezzo per il Pionta Prosegue quindi la campagna sociale di raccolta promossa da NewMediAr – in collaborazione con Arezzo Notizie – per sostenere il progetto. Enti e istituzioni hanno espresso enorme interesse nei confronti dell'iniziativa, adesso l'appello si estende alla città, al mondo economico e ai singoli cittadini, che con una donazione possono aiutare a riscrivere la storia di Arezzo. Come contribuire? E’ stato attivato un conto corrente in Banca Valdichiana per i versamenti. Ogni contributo va intestato ad Associazione Culturale Academo , causale “Arezzo per il Pionta”. L’iban è IT97 I084 8914 1010 0000 0372 014. iban

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento