Attualità

Pienone di albergatori all'appuntamento sulla tassa di soggiorno: qualche mugugno, ma Comanducci: "Servirà al turismo"

E' stato un incontro partecipato oltre ogni previsione quello che si è tenuto in mattinata e promosso dal Comune di Arezzo per spiegare agli albergatori il nuovo software WebCheckIn che servirà, con un unico inserimento, a creare il file sulle...

turismo-provinciale

E' stato un incontro partecipato oltre ogni previsione quello che si è tenuto in mattinata e promosso dal Comune di Arezzo per spiegare agli albergatori il nuovo software WebCheckIn che servirà, con un unico inserimento, a creare il file sulle presenze da destinare alla questura, quello relativo ai dati statistici per l'Istat e infine quello per il calcolo della tassa di soggiorno.

Ed è stata proprio la nuova imposta al centro del dibattito. Alcuni di coloro che hanno partecipato all'appuntamento ne hanno contestato l'introduzione a partire dal 1° gennaio 2018, l'assessore Comanducci ha risposto: "Si tratta di un'imposta di scopo, è l'unica soluzione. Tra il non avere niente e l'avere qualcosa da investire sul turismo, è preferibile la seconda soluzione".

E poi ha ricordato l'esperimento della ventura fondazione, che dovrà gestire i tesori cittadini e che sarà finanziata dalla tassa di soggiorno.

L'incontro di stamani ha rappresentato una delle tappe del tour che l'amministrazione aretina sta portando avanti in provincia per spiegare il funzionamento di WebCheckIn. Uno strumento che il Comune di Arezzo mette a disposizione di tutte i comuni dell'Aretino gratuitamente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pienone di albergatori all'appuntamento sulla tassa di soggiorno: qualche mugugno, ma Comanducci: "Servirà al turismo"

ArezzoNotizie è in caricamento