Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

Philippe Daverio ha accettato l'incarico per la valutazione delle Carte del Vasari

Philippe Daverio ha accettato, sarà proprio il critico d'arte a valutare il prezzo delle Carte del Vasari. Ad indicare il suo nome, dopo che la famiglia Festari non aveva accettato i nomi di Antonio Paolucci e di Claudio Strinati, è stato il...

Daverio-2

Philippe Daverio ha accettato, sarà proprio il critico d'arte a valutare il prezzo delle Carte del Vasari. Ad indicare il suo nome, dopo che la famiglia Festari non aveva accettato i nomi di Antonio Paolucci e di Claudio Strinati, è stato il giudice aretino Antonio Picardi.

Per Daverio non dovrebbero esserci ostacoli, a differenza degli altri due nomi indicati, non ha mai avuto incarichi istituzionali con il Ministero che potrebbero configurare un conflitto d'interesse visto che i Beni Culturali sono parte in causa.

La determinazione del prezzo delle Carte Vasari servirà per stabilire l'indennizzo che lo stato dovrà pagare ai fratelli Festari, eredi delle tanto contestate carte che sono conservate nella casa dell'artista ad Arezzo e che secondo il vincolo di pertinenza, da lì non si possono muovere.

Il compito di Daverio non è affatto semplice, anche perché le precedenti stime di riferimento sono molto lontane tra loro. Il decreto emesso per l'esproprio ha sancito un indennizzo di un milione e mezzo di euro che i Festari non hanno nemmeno preso in considerazione, forti anche del fatto che, ormai 9 anni fa, a loro arrivò l'offerta del magnate russo Vassily Stepanov di 150 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Philippe Daverio ha accettato l'incarico per la valutazione delle Carte del Vasari

ArezzoNotizie è in caricamento