Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Passo dei Mandrioli: slavina di detriti e neve sulla carreggiata. Avviate trattative per il ritorno della strada alla gestione di Anas

Neve e detriti hanno invaso parte della carreggiata rendendo così più complicato percorrere il Passo dei Romagnoli. E' quanto documentato quest'oggi sui social e riguardante la viabilità lungo la strada che collega il Casentino alla Romagna. Dopo...

slavina-mandrioli

Neve e detriti hanno invaso parte della carreggiata rendendo così più complicato percorrere il Passo dei Romagnoli.

E' quanto documentato quest'oggi sui social e riguardante la viabilità lungo la strada che collega il Casentino alla Romagna. Dopo le lunghe settimane di chiusura al traffico a causa della presenza di neve ecco che tornano a farsi sentire i disagi. Una vicenda annosa che ha visto l'interessamento della politica locale e romagnola che hanno a più riprese denunciato la situazione della strada richiamando l'attenzione delle amministrazioni regionali anche se, di fatto, la manutenzione della strada regionale "Umbro-Casentinese-Romagnola" è affidata alla province di Arezzo e Forlì-Cesena. L'ultima presa di posizione è stata quella dell'esponente di Poppi Libera Enrico Lettig che ha sottolineato come: "Dopo anni di continue denunce sulla cattiva manutenzione che colpisce in particolare il tratto romagnolo della strada dei Mandrioli ancora oggi restano un mistero le azioni che le due regioni e dunque le rispettive province hanno messo in campo per superare le note criticità". Un commento che ha fatto seguito all'interrogazione al consiglio regionale toscano da parte di Stefano Mugnai (Forza Italia) alla quale ha risposto l'assessore Vincenzo Ceccarelli stilando un accurato resoconto degli investimenti fatti per la sicurezza stradale in Casentino (pari a 46 milioni di euro) e sottolineano a sua volta come nel caso del Passo dei Mandrioli "relativamente all'ultimo evento nevoso del mese di marzo, la provincia di Arezzo ha garantito il collegamento tra Badia Prataglia e Poppi, ovvero anche per gli ospedali di Bibbiena e Arezzo. La giunta regionale ha più volte sollecitato la Provincia di Forlì-Cesena, anche attraverso la Regione Emilia-Romagna, a prestare la massima attenzione e cura al fine di garantire i collegamenti efficienti in entrambi i versanti". Sulla questione è poi intervenuto anche il presidente della provincia di Forlì-Cesena Davide Drei insieme all'assessore Davide Ceccaroni e al sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini.

"Stiamo discutendo con la Regione sulle necessità derivanti dal maltempo - spiega Ceccaroni sulle colonne del Corriere di Romagna - e a breve dovrebbero essere ripartiti tra le Province circa 10 milioni di euro. Per la Provincia di Forlì-Cesena prevediamo un intervento importante, da qualche centinaio di migliaia di euro, per la manutenzione della strada dei Mandrioli. Contiamo di poter intervenire durante l'estate in modo che con il prossimo inverno le maggiori criticità saranno se non risolte fortemente aggiustate. Abbiamo presentato le difficoltà di manutenzione di quella strada a Regione e Anas e si sta trattando perché Anas riprenda in gestione una parte di quelle strade che erano state "destatalizzate" e affidate alle Province. Le trattative si sono avviate".

Foto di copertina: Viabilità Mandrioli (Facebook)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passo dei Mandrioli: slavina di detriti e neve sulla carreggiata. Avviate trattative per il ritorno della strada alla gestione di Anas

ArezzoNotizie è in caricamento