menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasqua di controlli, cibo da asporto e vaccini. Cosa è possibile fare

Forze dell'ordine sulle strade per evitare assembramenti. Niente pranzi al ristorante o pic nic, sì all'asporto. Mentre prosegue la campagna di vaccinazione

Almeno il sole dovrebbe splendere su questa Pasqua fuori dall'ordinario. Almeno così annunciano le previsioni meteo. Come lo scorso anno, anche oggi non ci saranno pic nic o pranzi al ristorante: gli aretini - ma più in generale gli italiani, vista la zona rossa decretata fino a domani in tutta la penisola - si troveranno di fronte a tavole più piccole da imbandire. E forse con al proprio fianco meno persone, ma più care. Ma soprattutto all'insegna della sicurezza.

Controlli 

La prefettura di Arezzo ha infatti annunciato alcuni giorni fa controlli "serrati e capillari" per "assicurare il più rigoroso rispetto delle disposizioni restrittive varate dal Governo per il contenimento ed il contrasto dell’epidemia da Covid-19". 

Da ieri infatti le forze dell'ordine stanno intensificando le attività sul territorio provinciale. I carabinieri di Arezzo, ad esempio, da ieri hanno dato avvio a servizi specifici nelle zone calde della città, ovvero il parco del Pionta e il quartiere di Saione, anche con l'aiuto dei nuclei cinofili. Contrasto allo spaccio di stupefacenti e controlli affinché vengano rispettate le misure anti covid disposte con la zona rossa. Controlli anche di Polizia di Stato e Polizia Municipale che, come richiesto dalla Prefettura saranno rivolti a "evitare raduni spontanei ed ogni forma di assembramento di persone che, per questa ricorrenza, potrebbero essere attuati nei luoghi all’aperto sedi di abituali ritrovi (parchi, aree pic-nic ed altre zone di potenziale affollamento) ovvero gite fuori porta, ricongiungimenti familiari improvvisi, trasferimenti nelle seconde case non motivati. Al fine di non compromettere ulteriormente l’andamento della curva della diffusione del virus, già critico in modo significativo per questo territorio provinciale".

Rosticcerie aperte e supermercati chiusi: l'ordinanza regionale

Cosa si può e cosa non si può fare

Ma cosa è possibile fare e cosa invece non è consentito nelle giornate di oggi e domani? 
Spostamenti: il coprifuoco con il divieto di spostamento è in vigore tra le 5 e le 22 salvo motivi di necessità, salute o lavoro con autocertificazione; è vietato spostarsi da una Regione all'altra a meno di avere motivi di lavoro, salute, urgenza; ci si può spostare tra regioni se ci si reca in una seconda casa, ma solo se le ordinanze regionali non lo impediscono.

Pranzo di Pasqua e Pasquetta 2021: possibile con parenti e amici; oggi e domani sarà possibile recarsi in casa d'altri massimo in due persone accompagnati da minori under 14 ed eventuali disabili; le disposizioni del decreto legge consigliano di non superare il limite di sei persone e di indossare le mascherine se si sta tra non conviventi.

Il meteo

Dopo il pranzo di Pasqua, se il tempo lo permetterà, sarà possibile fare attività motoria all'aperto, senza però creare assembramenti. 

Nonostante le previsioni fino a qualche giorno fa nefaste, oggi e domani su Arezzo la primavera continuerà a fare capolino. Bel tempo - secondo 3BMeteo - "con sole splendente per l'intera giornata, non sono previste piogge. La temperatura massima registrata sarà di 16 gradi, la minima di 6 lo zero termico si attesterà a 1329m. I venti saranno al mattino tesi e proverranno da Nordest, al pomeriggio tesi e proverranno da Nordest. Nessuna allerta meteo presente". Sole anche il giorno di Pasquetta, anche se non potrà riscaldare le gite fuori porta. "Giornata soleggiata - conferma 3BMeteo - la temperatura massima registrata sarà di 20 gradi, la minima di 3, lo zero termico si attesterà a 1856m. I venti saranno al mattino deboli e proverranno da Est-Nordest, al pomeriggio moderati e proverranno da Ovest-Sudovest". 

Vaccini e tamponi senza sosta

Intanto la campagna vaccinale e le varie campagne di screening non si fermano di fronte alle festività. 

"La vaccinazione in Toscana continua senza sosta nei giorni di Pasqua - ha scritto in un post il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani -  Al Centro Vaccinale Pegaso di Prato ho fatto il punto con le donne e gli uomini della macchina organizzativa regionale che ha somministrato 728mila vaccini, 29mila nella giornata di ieri (sabato ndr). È stato raggiunto l’obiettivo di 200 mila dosi entro Pasqua agli over 80, con 206mila vaccini somministrati in questo momento su un totale di 320mila persone. La Toscana è tra le cinque regioni che hanno coperto tutte le RSA e tra le sette che hanno coperto tutti gli ospedali con Pfizer, ancor prima dell’obbligo vaccinale introdotto ieri dal Governo".

Va avanti oggi e domani anche lo screening di massa del Comune di Arezzo (presso la sede della Croce Rossa), mentre domani saranno possibili senza prenotazione i tamponi antigenici gratuiti per i bimbi delle primarie e della prima media del comune di Bibbiena. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento