Migranti al lavoro per il Comune di Chitignano: 16 nuovi arrivi in due giorni

Inizieranno a lavorare insieme al personale comunale lunedì prossimo. Sono in tutto quattro i migranti accolti a Chitignano e che a partire dalla prossima settimana verranno impiegati in piccoli lavoretti di manutenzione ordinaria. E’ stato su...

profughi11

Inizieranno a lavorare insieme al personale comunale lunedì prossimo. Sono in tutto quattro i migranti accolti a Chitignano e che a partire dalla prossima settimana verranno impiegati in piccoli lavoretti di manutenzione ordinaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
E’ stato su iniziativa del sindaco Valentina Calbi che i quattro ospiti delle strutture di accoglienza del territorio comunale potranno rendersi utili alla comunità casentinese. Tre ore al giorno di lavoro per tre giorni alla settimana. Questo l’impegno dei migranti che eseguiranno i lavori in qualità di volontari e dunque, senza percepire alcun euro. Una politica che ha trovato terreno fertile da parte del Prefetto di Arezzo che ha dato il proprio nulla osta e che, al contempo, trova appoggio anche dalla Regione che invece ha messo a disposizione un fondo proprio per progetti di questo tipo. Tra lunedì e martedì sono sedici i migranti arrivati nel territorio aretino. Questi, dopo lo screening sanitario all'ospedale San Donato, sono stati trasferiti nelle strutture di accoglienza di Rigutino, Castiglion Fibocchi, Sestino, Capolona e Castel Focognano.

Nelle ultime due settimane in tutto sono stati accolti 28 profughi provenienti da Eritrea, Mali e Siria.

Sempre parlando di cifre, sono 130 i migranti arrivati in terra di Arezzo nell’ultimo mese, 600 da inizio anno. Un flusso continuo e incessante che è destinato a crescere visti i continui sbarchi che si registrano ogni giorno sul territorio italiano. Dallo Stato sono anche arrivate le indicazioni riguardanti l’accoglienza. Per quanto concerne la Regione Toscana è stato evidenziato come per ogni 100 arrivi 9 debbano essere trasferiti nel territorio provinciale aretino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento