Attualità

Meningite, nuovo caso ad Arezzo: 47enne ricoverata al San Donato

Tre nuovi casi di meningite oggi in Toscana. Di questi uno è nella nostra città, gli altri due sono a Lucca e Prato. Il caso aretino è riferito ad una donna di 47 anni residente in città. La donna, che abita da sola, ha allertato il 118 stanotte...

OSPEDALE-SAN-DONATO5

Tre nuovi casi di meningite oggi in Toscana. Di questi uno è nella nostra città, gli altri due sono a Lucca e Prato.

Il caso aretino è riferito ad una donna di 47 anni residente in città. La donna, che abita da sola, ha allertato il 118 stanotte verso le 4, lamentando febbre, mal di testa, vomito da un paio di giorni. Accompagnata dai familiari è stata portata con l'ambulanza del 118 al pronto soccorso del San Donato e, subito dopo trasferita nel reparto di malattie infettive. Qui sono stati eseguiti i necessari prelievi per i laboratori di Arezzo e di Firenze (Mayer) per l'identificazione del sierogruppo. Al momento è stata esclusa l'appartenenza ai gruppi C e B, più frequenti, e si presume che si tratti di uno dei ceppi W/Y, anche questi prevenibili con la vaccinazione quadrivalente attualmente offerta dalla campagna vaccinale in atto nella nostra Regione.

La donna è già stata sottoposta alle necessarie terapie e sta rispondendo bene. Le sue condizioni al momento sono stabili, è lucida e cosciente.

La donna, disoccupata, ha dichiarato di effettuare solo lavori occasionali. Il servizio di Igiene Pubblica della Asl8 ha già effettuato la profilassi ai familiari e identificato i contatti in ambito lavorativo e amicalo con coloro che sono entrati in rapporto con la signora nei dieci giorni precedenti (dal 3 gennaio). Tutti sono stati informati, alcune persone hanno già fatto la profilassi presso la Usl, altre hanno detto che si rivolgeranno al proprio medico di famiglia.

Con questo salgono a cinque i casi di meningite registrati in Toscana dall'inizio dell'anno, il primo della nostra provincia. L'ANDAMENTO DELLA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE Dal mese di aprile al 31 dicembre 2015 (la campagna di vaccinazione proseguirà fino al 30 giugno), sono state effettuate 33.183 vaccinazioni, di cui 17.393 nella fascia di età 11-20 anni (per una percentuale di copertura pari al 60,28% della popolazione corrispondente) e 15.790 nella fascia di età 21-45 anni (per una percentuale di copertura pari al 15,79% della popolazione corrispondente). L'Azienda sanitaria ricorda che la campagna di vaccinazione è condotta in collaborazione con i pediatri ed i medici di famiglia: 34 su 39 (87,2%) i pediatri e 200 su 247 (81%) i medici di famiglia che hanno aderito alla campagna "Per domani pomeriggio - si legge in una nota della Regione Toscana . è convocata in assessorato una riunione della Commissione regionale per gli indirizzi, le strategie vaccinali e la prevenzione delle patologie infettive, assieme all'Ars, l'Agenzia regionale di sanità. Un incontro già convocato in precedenza, per una valutazione della situazione 2015, ma che a questo punto si rende ancora più necessario, anche per concordare eventuali indagini epidemiologiche in grado di evidenziare la situazione della circolazione del batterio della meningite". Anche l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi rinnova il suo appello a vaccinarsi: "La vaccinazione - dice - è la misura più efficace per ridurre il rischio di diffusione delle malattie, assicura protezione per chi si vaccina e riduce la circolazione del batterio. Invito quindi quanti rientrano nelle fasce di età più a rischio a vaccinarsi. Vista l'eccezionalità della situazione, come Regione abbiamo messo in atto misure di profilassi straordinarie e abbiamo deciso di prolungare per altri 6 mesi la campagna straordinaria di vaccinazione".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meningite, nuovo caso ad Arezzo: 47enne ricoverata al San Donato

ArezzoNotizie è in caricamento