Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità

Libera Valdarno, Pierluigi Ermini confermato al timone. L'assemblea con Simona Neri

Libera Valdarno, momento di bilanci e riflessioni.

Si è tenuta venerdì 7 dicembre, presso i locali del circolo Arci di Terranuova Bracciolini, l’assemblea di Libera Valdarno. Il coordinamento del Valdarno superiore ha chiamato a raccolta soci e sostenitori per illustrare le attività svolte in questi quattro anni.  L’incontro è stato introdotto da Sergio Serges che ha tracciato un bilancio delle numerose attività svolte dal coordinamento locale, impegnato in prima linea sul fronte della legalità, del contrasto al gioco d’azzardo e sui rischi che anche il nostro territorio vive in materia di infiltrazioni mafiose. Durante i quattro anni di carica il coordinamento del Valdarno superiore ha organizzato nel nostro territorio numerosi incontri e testimonianze al fine di focalizzare l’attenzione su queste importanti tematiche. Il pomeriggio è stato un momento di bilancio anche per i giovani del Presidio Spampinato che hanno esposto alcune attività in programma per il prossimo anno.

L’intervento di Simona Neri, sindaco di Laterina Pergine Valdarno e responsabile di Anci Toscana per il contrasto al gioco d’azzardo, ha messo a fuoco la situazione del gioco d’azzardo nel nostro territorio sottolineando l’importanza di poter attivare il gioco tramite la tessera sanitaria e la forte necessità di una regolamentazione dell’azzardo a livello nazionale che renda effettiva la responsabilità dei Sindaci in merito alla salute pubblica.

L’incontro è stata l’occasione per presentare la pubblicazione di Fulvio Turtulici, membro del coordinamento valdarnese di Libera, che ha svolto una ricerca dal titolo "Trame criminali nella provincia di Arezzo, nel Valdarno aretino e fiorentino. Indagini ed inchieste nel nostro territorio dal 1999 al 2017”. Il dettagliato resoconto delle attività investigative e giudiziarie che riguardano il Valdarno, evidenzia la presenza di infiltrazioni mafiose nel nostro territorio che non risulta immune da fenomeni di corruzione, estorsione, riciclaggio e spaccio. 

“Il motivo di questo opuscolo sta nella necessità di capire il fenomeno mafioso che interessa anche il nostro territorio, come ormai molti, troppi luoghi di insediamento sociale e di attività economica. E di capirlo non mediante analisi sociologiche, spiegazioni politiche o pareri di esperti, ma per mezzo dei nudi e crudi fatti, attraverso le indagini e le operazioni di contrasto di magistratura, organi di polizia, carabinieri, guardia di finanza - ha affermato Fulvio - un lavoro che non è un mero elenco di episodi, ma invece si rivela un'esposizione, un racconto in cui si delinea il graduale e inesorabile penetrare delle associazioni criminali nel tessuto sociale e si coglie l'evolversi delle mafie da organizzazioni di controllo fisico di un territorio di scarso dinamismo, come avveniva nei luoghi di origine, a potere dinamico che sta mutando, insieme alle nostre società, anzi regredendo la cultura dello stare insieme e del produrre ricchezza, non più ai fini del bene comune ma a vantaggio e profitto di pochi capaci di eludere, evadere ed abbattere le regole collettive di convivenza a fini di dominio”.

La pubblicazione sarà data ai giornalisti del territorio, a tutte le istituzioni locali, prefettura, questura, forze dell'ordine, associazioni di categoria. Chi volesse una copia può richiederla scrivendo a valdarno@libera.it.

Dopo l’intervento di Mauro Mancini Proietti, collaboratore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Siena, Sergio Chienni, Sindaco di Terranuova Bracciolini e Presidente della Conferenza dei Sindaci, ha confermato il proseguimento dei lavori per la realizzazione del progetto “Dopo di noi” nella villetta confiscata alla mafia in località Le Ville. Le conclusioni affidate ad Andrea Bigalli, referente di Libera Toscana, hanno introdotto la votazione per l’elezione del nuovo referente locale. I numerosi soci presenti hanno riconfermato Pierluigi Ermini referente del coordinamento di Libera Valdarno anche per il triennio 2018-2021.

I membri del coordinamento di Libera Valdarno: Pierluigi Ermini, Sergio Serges, Nicola Caruso, Nicola Mugnai, Fulvio Turtulici, Mauro Valeri, Sara Bracchini, Pasquale Sani, Letizia Dei, Umberto Briatico, Riccardo Sinni, Yuri Tanzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libera Valdarno, Pierluigi Ermini confermato al timone. L'assemblea con Simona Neri

ArezzoNotizie è in caricamento