menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
cavriglia-2

cavriglia-2

La generosità della Misericordia di Cavriglia sotto l'albero dei bambini dei paesi terremotati

Era la notte del 24 agosto quando il Centro Italia venne messo in ginocchio da una violentissima scossa di terremoto con epicentro tra le province di Rieti ed Ascoli Piceno nei comuni di Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto. Non sarà...

Era la notte del 24 agosto quando il Centro Italia venne messo in ginocchio da una violentissima scossa di terremoto con epicentro tra le province di Rieti ed Ascoli Piceno nei comuni di Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto. Non sarà l'unica purtroppo. Anzi. Dal quel 24 agosto la nostra comunità ha dato un'incredibile prova di coesione e solidarietà contribuendo in ogni modo per aiutare i terremotati. Cavriglia insomma è "scesa in campo" ed è riuscita a dare un aiuto concreto alle migliaia di famiglie che hanno visto crollare le proprie case. Tutto questo è stato possibile grazie al grande lavoro dei volontari della Misericordia di Cavriglia che in questi mesi, di concerto con l'Amministrazione Comunale, hanno coordinato le iniziative di sostegno alle popolazioni del Centro Italia, hanno raccolto le donazioni ed hanno promosso una serie di viaggi con cui i paesi colpiti dal terremoto hanno potuto ricevere direttamente gli aiuti frutto della generosità della comunità cavrigliese.

Tra Cavriglia ed i comuni terremotati insomma è stato costruito un "ponte di solidarietà" che questa mattina alla vigilia del Natale è stato di nuovo "percorso" dalla delegazione promossa dalla sezione di Cavriglia della Misericordia di San Giovanni Valdarno. Oltre alla consegna dei generi di prima necessità donati dai cavrigliesi i volontari hanno consegnato ai bambini delle Scuole dei Comuni di Muccia (Macerata) e Sellano (Perugia) alcuni piccoli panettoni messi a disposizione dall'azienda "L'Antico Forno". Un gesto estremamente significativo in grado di restituire un sorriso a giovani e famiglie che purtroppo hanno perso tutto, tranne la voglia di arrendersi. A Muccia (vedi foto) nelle macerie di una delle tante case distrutte è stato allestito un presepe. Perché la vita va avanti, nonostante tutto.

Cogliamo di nuovo l'occasione infine per ricordare che è nato un Comitato, per iniziativa di molte associazioni del territorio e liberi cittadini, che ha aperto un conto corrente bancario con l'intento di raccogliere fondi che consentiranno di portare altri aiuti alle comunità colpite dal sisma. Per chi volesse aderire questi sono i riferimenti bancari:

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO- FILIALE DI CAVRIGLIA

IBAN IT93 U088 1171 4210 0000 0800 668
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Le borse più belle del 2021

  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento