Attualità

Funghi “sicuri”, consulenza gratuita ai cittadini

L'Ispettorato Micologico del Dipartimento della Prevenzione della AUSL Toscana Sud Est informa che dal 15 aprile al 30 giugno sarà garantito il servizio di consulenza micologica gratuita ai cittadini. Solo i micologi, tramite l’osservazione e le...

L'Ispettorato Micologico del Dipartimento della Prevenzione della AUSL Toscana Sud Est informa che dal 15 aprile al 30 giugno sarà garantito il servizio di consulenza micologica gratuita ai cittadini.

Solo i micologi, tramite l'osservazione e le conoscenze morfo-botaniche possono determinare la commestibilità delle specie dei funghi e pertanto sono assolutamente da evitare mezzi empirici come la prova dell'aglio, dell'argento, il consumo da parte delle lumache o il "sentito dire". Ecco gli orari del servizio:

Zona Arezzo: all'ospedale San Donato il lunedì, martedì e giovedì dalle 11 alle 13; Zona Valdarno: all'ospedale di Montevarchi il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 12,30 alle 13,30; Zona Valtiberina: al distretto socio-sanitario di Sansepolcro il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 12,30 alle 13,30; Zona Casentino, al distretto socio sanitario di Poppi su appuntamento (tel 3803278978 e 0575 568456); Zona Valdichiana, al distretto socio sanitario di Camucia su appuntamento (tel 0575639969 o centralino 0575 6391).

Al fine di prevenire le intossicazioni da funghi tossici e velenosi che si verificano puntualmente ogni anno durante la stagione fungina, si raccomanda ai cittadini di sottoporre al controllo tutti i funghi raccolti o regalati. L'accesso agli Sportelli Micologici Zonali è liberamente consentito nei giorni e negli orari indicati o su richiesta telefonica per le Zone Casentino e Valdichiana. Al di fuori degli orari di apertura degli sportelli, compatibilmente con le esigenze di servizio, è possibile usufruire del servizio di consulenza micologica previo appuntamento telefonico.

I funghi devono essere presentati al controllo in contenitori rigidi e forati (cestini) e devono essere: interi (non recisi o tagliati, non spezzettati, non lavati, non raschiati o comunque privi di parti essenziali al loro riconoscimento); puliti da terriccio, foglie e/o altri corpi estranei; in buono stato di conservazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funghi “sicuri”, consulenza gratuita ai cittadini

ArezzoNotizie è in caricamento