Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

Contratto Tft, 28 milioni per due nuovi treni e sistema di sicurezza. Pronta la tratta Stia Firenze

Otto milioni da spalmare in 9 anni per potenziare e migliorare il servizio ferroviario sulla linea Stia-Arezzo-Sinalunga, con due nuovi treni Jazz e un collegamento diretto tra il Casentino e Firenze. Altri 20 milioni destinati alla sicurezza...

seri ceccarelli

Otto milioni da spalmare in 9 anni per potenziare e migliorare il servizio ferroviario sulla linea Stia-Arezzo-Sinalunga, con due nuovi treni Jazz e un collegamento diretto tra il Casentino e Firenze. Altri 20 milioni destinati alla sicurezza dell'infrastruttura, con "l'installazione del più prestigioso sistema di controllo di marcia - il sistema ERTMS/ETCS L2 - ad oggi utilizzato dai gestori nazionali per garantire la sicurezza dei treni ad alta velocità". E valore complessivo di 66 milioni di euro in 9 anni (2015-2023) per sostenere l'intero servizio.

Sono queste le principali novità contenute nel nuovo contratto di servizio recentemente siglato tra Regione e Tft, illustrate dall'assessore regionale ad infrastrutture e trasporti Vincenzo Ceccarelli e da Maurizio Seri, presidente del Gruppo LFI Spa. Il contratto avrà valore fino al 2023 e rinnova il precedente contratto 2009-2014. In base a tale accordo il servizio sulla Stia-Arezzo-Sinalunga - che è composta da due linee elettrificate e a binario singoloper un totale di 84 km e 25 stazioni - vedrà 58 treni al giorno, per un totale di circa 760mila treni/Km all'anno, 1 milione e 300 mila passeggeri all'anno ed un'offerta di circa 12mila posti ogni giorno feriale invernale.

"A partire dal prossimo settembre sulle nostre linee vedremo transitare due nuovi treni Jazz forniti di ampio bagagliaio per le biciclette per valorizzare al massimo anche gli investimenti regionali fatti sulle ciclovie dell'Arno - spiega Maurizio Seri, presidente di Lfi -. Si tratta di treni che percorreranno anche una nuova tratta, tra fine 2017 inizio 2018, quella che porterà quotidianamente da Stia a Firenze, e ritorno, senza dover cambiare convoglio. E' una evento storico e da tempo l'azienda sta investendo in tecnologie e risorse umane per raggiungere questo risultato".

Chi viene dal Casentino, dunque, non dovrà più necessariamente cambiare treno ad Arezzo per raggiungere Firenze Santa Maria Novella. Da fine anno un treno partirà da Stia intorno alle 7 del mattino e arriverà a Firenze alle 9,30. Il rientro è in orario per le 12.20, con arrivo ad Arezzo alle 13.50. Un investimento importante inoltre è quello relativo alla sicurezza. Oltre 20 milioni di investimenti saranno infatti destinati ad adeguare sia la rete infrastrutturale che i mezzi al sistema di controllo ERTMS/ETCS L2. Lo stesso sistema che hanno i treni ad alta velocità:

"La Regione tiene alla sicurezza del servizio - sottolinea Ceccarelli - per questo verrà installato un sistema di sicurezza d'avanguardia, sarà la prima ferrovia tra le secondarie del paese ad avere questo sistema. Una sicurezza aumentata anche grazie all'impiego dei treni nuovi che avranno installate telecamere interne ed esterne".

Obiettivi A fronte dell'investimento, per Tft ci sono nuovi obiettivi da raggiungere. A partire dalla puntualità del servizio attualmente "fortemente compromessa dalle limitazioni poste dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria" dovrà crescere di 4 punti in due anni, passando da 87% nel 2017 a 91% nel 2019. Nuovo obiettivo anche per la regolarità - ovvero il rapporto tra treni effettuati e treni programmati - che dovrà aumentare di 0,2 punti in due anni, cioè passare da 99,5% a 99,7% nel 2019. Infine l'offerta dei posti programmata dovrà essere garantita soprattutto nei treni più affollati, nel rispetto delle composizioni previste dal contratto.

"A garanzia del raggiungimento di questi obiettivi - scrive la Regione in una nota - è previsto un sistema di penali o premi. I controlli sulla qualità del viaggio saranno effettuati grazie al nucleo ispettivo regionale, ma è previsto anche il coinvolgimento diretto degli utenti, anche attraverso le segnalazioni dirette al numero verde regionale o alla App MuoversinToscana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto Tft, 28 milioni per due nuovi treni e sistema di sicurezza. Pronta la tratta Stia Firenze

ArezzoNotizie è in caricamento