menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura alluvione, così via Romana si difende: "Fondato un comitato per partecipare ai tavoli e seguire i lavori"

Il comitato è nato con l'obiettivo di promuovere e ottenere la realizzazione degli interventi necessari per la rimozione delle ragioni che causano i frequenti allagamenti nel quartiere di via Romana di Arezzo e nelle zone limitrofe

A ogni temporale, a ogni acquazzone, l'incubo si riaffaccia: quello di vedere la propria strada allagata, gli scantinati delle abitazioni sotto centimetri di acqua e fango, la paura di doversi chiudere in casa aspettando che passi. Il rischio alluvione, in via Romana, è sempre in agguato. E così i residenti hanno dato vita ad un comitato. La prima riunione si è avuta qualche giorno fa.

Dopo ampio e partecipato confronto, al termine della riunione alla quale hanno preso parte un numeroso gruppo di residenti del quartiere di Via Romana di Arezzo, è stata deliberata la costituzione di un comitato spontaneo denominato “Comitato di via Romana - Arezzo” con la finalità di promuovere ed ottenere la realizzazione degli interventi necessari per la rimozione delle ragioni che causano i frequenti allagamenti nel quartiere di via Romana di Arezzo e nelle zone limitrofe, criticità emerse in modo emergenziale in occasione degli eventi atmosferici del 27 luglio e 23 agosto 2019 ma che tuttavia si verificano anche in occasione di precipitazioni di ordinaria entità.

Alla riunione erano presenti anche i rappresentati dei residenti delle vie Alfieri e Tortaia che hanno condiviso contenuti e finalità dell’iniziativa.

Video - Arezzo sott'acqua, la situazione in via Romana e zone limitrofe 

"Il comitato - spiegano i cittadini in una nota -  è nato da una libera aggregazione di persone non ha referenti politici", l'obiettivo, spiegano è quello di "sensibilizzare e sollecitare le Istituzioni, gli enti pubblici e privati, che hanno il potere-dovere di intervenire per garantire la vivibilità del territorio" il diritto ad una buona qualità della vita e della salute degli abitanti del quartiere, pregiudicata dalla paura di subire allagamenti ad ogni precipitazione.

Il comitato, con spirito di collaborazione, chiederà di poter partecipare agli incontri e ai tavoli di lavoro, in modo da poter seguire tutte la procedure che riguarderanno i progetti da realizzare. 

Nella riunione è stato nominato un direttivo formato da cinque consiglieri, fra i quali Luigi Zammuto in qualità di presidente. 

L’iniziativa rimane aperta a chiunque altro condivida i principi ispiratori del Comitato, che potrà sottoscrivere il documento approvato per adesione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Finita la relazione, l'anello con diamante va restituito?

  • Casentino

    Gelo primaverile: falò accesi per salvare i vigneti

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento