menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clinica di Riabilitazione Toscana e Casa della Salute: ecco il progetto di ampliamento

La nuova costruzione ospiterà al piano terra due palestre da adibire a trattamenti di riabilitazione ambulatoriale, oltre a sala d’attesa e servizi igienici, mentre il primo piano sarà adibito a locale di servizio

Il tema era l'ampliamento dell'immobile della Clinica Riabilitazione Toscana, sede anche della Casa della Salute, di Terranuova Bracciolini. Un concorso d'idee al quale hanno partecipato in 29: tanti sono stati i progetti arrivati alla Commissione presieduta dall’ingegner Belinda Nardi.

I primi tre selezionati, sono stati  premiati  stamani nel corso di una piccola cerimonia che si è tenuta nell'area antistante la Casa della Salute. Primo classificato l'architetto Antonio Pieralli; secondo l'Agenzia di Architettura guidata dall'architetto Francesco Santioli e terzo l'architetto Francesca Maio. Tutti i 29 progetti sono stati riportati in una pubblicazione che la Clinica Riabilitazione Toscana ha distribuito in questa occasione.

La Clinica  aveva indetto il concorso d'idee per ampliare l’attuale Casa della Salute di Terranuova Bracciolini. L’edificio, oggetto di completa ristrutturazione ultimata nel 2015, è composto da due piani fuori terra per un totale di circa 950 metri quadrati di superficie coperta. A piano terra l’edificio è composto da 8 palestre utilizzate per trattamenti ambulatoriali post traumatici e da ambulatori pediatrici. Al piano primo sono presenti ambulatori di medicina generale, ambulatori infermieristici e il cup.

“L’ ampliamento – spiega l'architetto Pieralli - è stato pensato come addizione architettonica ad un’opera già funzionante, completamente radicata nel luogo; pensando prima di tutto al paesaggio circostante ed al patrimonio architettonico del contesto limitrofe, sicuramente caratterizzato sia dalla storia di Terranuova Bracciolini, che dalla Chiesa di Santa Maria Nuova, progettata dall’Architetto Mario Botta. La prima operazione progettuale è stata quella di staccarci concettualmente dalla clinica esistente tramite un giunto vetrato; l’involucro che racchiude l’ampliamento è caratterizzato dall’uso sapiente del mattone faccia vista”.

La nuova costruzione ospiterà al piano terra due palestre da adibire a trattamenti di riabilitazione ambulatoriale, oltre a sala d’attesa e servizi igienici, mentre il primo piano sarà adibito a locale di servizio.

“L’ampliamento della Casa della Salute di Terranuova Bracciolini – commenta la presidente della Clinica Riabilitazione Toscana, Augusta Albarosa Fuccini - rappresenta un segnale importante per tutto il territorio valdarnese: la riabilitazione e la cura della persona sono fondamentali, e investirci è necessario. Aumentare le possibilità riabilitative a disposizione della Clinica Riabilitazione Toscana, tramite l'ampliamento degli spazi, è sicuramente un'ottima occasione per rimettere al primo punto della discussione la possibilità riabilitativa che la storia e l'esperienza della Clinica Riabilitazione Toscana, ha offerto al Valdarno e al suo abitanti”.

Sul concorso d'idea di sofferma Marco Mugnai, vice presidente della Fondazione Gianfranco Salvini: "ci è sembrato un modo interessante per avere a disposizione una pluralità di opere d'ingegno, di soluzioni efficaci e contemporanee che potessero far riflettere anche su soluzioni meno classiche da applicare ai contesti lavorativi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento