menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
AR CINGHIALI

AR CINGHIALI

Castiglion Fiorentino, è allarme ungulati

Attuale e di primo ordine è diventato il problema degli ungulati nel nostro territorio. Infatti, sempre più spesso si registrano avvistamenti nelle vicinanze delle zone abitate e purtroppo sempre più spesso si registrano incidenti stradali con il...

Attuale e di primo ordine è diventato il problema degli ungulati nel nostro territorio.

Infatti, sempre più spesso si registrano avvistamenti nelle vicinanze delle zone abitate e purtroppo sempre più spesso si registrano incidenti stradali con il coinvolgimento dei cinghiali per non parlare, poi, dei danni che arrecano all'agricoltura.

"Solo con una serie di abbattimenti programmati si potrebbe contenere il proliferare degli ungulati" dichiara Sauro Bartolini, consigliere delegato alla Caccia.

La Regione Toscana e l'ATC provinciale devono svolgere la loro parte autorizzando l'abbattimento e dando sempre più potere alle uniche associazioni del territorio in grado di poter arginare il fenomeno. "Mi riferisco alle squadre di caccia al cinghiale che con la loro esperienza e professionalità possono sicuramente svolgere un ruolo importante per contrastare il devastante fenomeno degli ungulati. Basti pensare che in uno degli scorsi fine settimana, a Castiglion Fiorentino, durante le battute di caccia, sono stati abbattuti decine di cinghiali" continua Bartolini.

Sicuramente un'altra strada da percorrere è quella della prevenzione "cioè ripristinare e potenziare i finanziamenti per le colture a perdere a ridosso delle zone boschive di montagna in modo da evitare che gli ungulati scendano in pianura per cercare il cibo" conclude il consigliere alla caccia Sauro Bartolini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento