menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Distanziamento fisico tra le persone non distanziamento sociale". La delibera del sindaco Agnelli

Per contrastare la diffusione del Covid-19 occorre mantenere il distanziamento fisico e non quello sociale

I contagi da Covid-19 corrono e il Governo ha proclamato il  “distanziamento sociale” senza considerare l’accezione semantica della parola “sociale” che nella lingua italia, tra le varie spiegazioni, c’è anche quella di “che ha attinenza con la vita dell’uomo in quanto partecipe di una comunità nella quale ha, o dovrebbe avere, sostanziale diritto di parità rispetto agli altri membri.”.  Alla luce, quindi, del significato che nell’espressione “distanziamento sociale” l’utilizzo dell’attributo: “sociale” possa essere fonte di equivoci, e visto ed appurato che il termine possiede di per sé una naturale connotazione positiva (quale sinonimo di relazione, interscambio, confronto, associazione, struttura, legame, comunione e contatto), il sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli ha firmato una delibera che favorisce il “distanziamento fisico tra le persone” per contrastare la diffusione della pandemia da Covid-19 e non l’isolamento sociale.  In questo modo è stato restituito alle parole la loro essenza, utilizzandole in modo consono ed appropriato al contesto a cui si riferiscono. A Castiglion Fiorentino, quindi, al posto dell’espressione “distanziamento sociale”, si favorisce l’utilizzo dell’espressione “distanziamento tra le persone”, dando atto che per contrastare il Covid 19, a livello preventivo e di tutela della salute, occorre mantenere un “distanziamento fisico” -  di almeno in metro tra le persone. L’espressione “distanziamento tra le persone” identifica lo spazio fisico che deve essere preservato - lasciato libero – per evitare che il Covid 19 possa circolare ancora e rappresenta la ferma e precisa volontà dell’Amministrazione Comunale di accompagnare un ritorno alla normalità, ben lungi da qualsivoglia forma di pregiudizio e di esclusione, per una vita sociale dove la distanza è sicurezza e tutela della salute pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lampi e tuoni, come calcolare la distanza di un temporale

social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento