rotate-mobile
Attualità Centro Storico / Piazzale della Repubblica

Cielo giallo e sabbia del Sahara, impennata di polveri sottili: il dato più alto ad Arezzo

In Toscana Arpat ha diffuso i dati che mettono in evidenza l'impatto del "cielo giallo" dei giorni scorsi nelle rilevazioni delle Pm10

La sabbia del Sahara che ha colorato di giallo il cielo della Toscana e di Arezzo ha avuto delle ripercussioni sulle rilevazioni delle polveri sottili nelle stazioni di controllo aretine. Il dato più alto della regione nel weekend di Pasqua è stato registrato proprio in città e numerosi sforamenti di Pm10 ci sono stati in Toscana e nel territorio aretino. A darne comunicazione è l'Arpat che ha rilevato i dati più significativi dalle stazioni di monitoraggio. Il primato, negativo, spetta ad Arezzo dove il valore di Pm10 misurato è stato di 182 µg/mc nella stazione più centrale, quella di piazza della Repubblica, nel giorno del sabato 30 marzo. Per questo l'Arpat spiega che "è stato stimato un contributo naturale di polvere di 163 µg/m3 (pari al 90% del PM10 misurato)." Come a dire appunto che il fenomeno atmosferico portato dal vento ha contribuito quasi del tutto al superamento dei limiti di legge.

In Italia la soglia prevista è una media giornaliera che non deve superare i 50 µg/mc. Tutti i giorni del weekend di Pasqua sono stati monitorati proprio per questo andamento e per questi continui sforamenti avvenuti in tutta la Toscana. Le stazioni di monitoraggio prese in esame per Arezzo sono quella di piazza della Repubblica e quella di Casa Staggia. Tutte e due, in tutti e 4 i giorni selezionati, le Pm10 hanno superato di gran lunga la soglia massima di legge. Ogni volta i dati aretini mostrano anche che il valore così sopra soglia è stato determinato quasi del tutto dalla presenza di polveri sottili derivanti dalla sabbia del Sahara trasportata dai venti di Scirocco e di Libeccio.

Così in Toscana

Se l’episodio più intenso è stato registrato il giorno 30 marzo ad Arezzo, c'è da valutare che in media il contributo naturale (cielo giallo) stimato è stato di 134 µg/m3 (media di una selezione di stazioni); nei giorni 29, 30 e 31 marzo tutte le stazioni di misura del Pm10 hanno superato il valore limite della media giornaliera, il 1° aprile la percentuale di stazioni che hanno superato il limite è scesa al 35%. Complessivamente nei quattro giorni esaminati sono stati registrati 126 superamenti del valore limite della media giornaliera.

Nei grafici di seguito una selezione di stazioni; il contributo naturale è stato calcolato per ogni stazione mostrata nel grafico (nel grafico riportato sia in valore assoluto sia in percentuale).

Polveri sottili arpat toscana-3

Polveri sottili arpat toscana-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cielo giallo e sabbia del Sahara, impennata di polveri sottili: il dato più alto ad Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento