Attualità

Accordo tra Autolinee Toscane e Sindacati per il passaggio dei dipendenti: stesse mansioni, stessa retribuzione

Garantito il passaggio di tutti i dipendenti, sia a tempo determinato che indeterminato, interinali e dipendenti delle aziende sub-concessionarie.

Massime garanzie e tutela del personale del Tpl Toscano: è quanto previsto nell'accordo sottoscritto tra Autolinee Toscane e le sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl, alla presenza dell'assessore regionale Stefano Baccelli. Un accordo che mette nero su bianco le garanzie per il passaggio del personale dalle attuali aziende ad Autolinee Toscane, che dal 1° novembre gestirà il trasporto su gomma della Toscana.

Saranno 5.107 (153 a tempo determinato) gli addetti che verranno assunti da Autolinee Toscane. Il dato ufficiale a seguito dell'ultimo aggiornamento dopo alcuni mesi in cui il numero, per le attese e le scelte individuali dei dipendenti, ha subìto costanti variazioni.

A conferma di quanto previsto dalla gara, i dipendenti che rientrano nell'elenco del personale, secondo i vincoli della stessa gara, saranno garantiti e assunti in continuità, tutelandone posto di lavoro, mansione, inquadramento, retribuzione e mantenimento di tutti gli accordi vigenti.

Autolinee Toscane, per garantire l'ordinario servizio, ha chiesto agli attuali gestori di prorogare i contratti a tempo determinato degli attuali addetti e, nel caso di assenza di proroga, si è impegnata ad assumere il personale rispettando le graduatorie eventualmente esistenti e i criteri di priorità vigenti nelle varie sedi.

In merito ai lavoratori interinali, oggi non presenti nell'elenco, Autolinee Toscane conferma, per gli addetti all'esercizio e alla manutenzione, la volontà di subentrare nel contratto di somministrazione sino alla sua naturale scadenza.

Tutelato anche il personale impiegato nelle subconcessioni. Su questo aspetto i lavoratori rimarranno come dipendenti presso le aziende sub concessionarie, con il diritto al rientro in Autolinee al termine della concessione.

Il personale che sarà assunto riceverà nei prossimi giorni la lettera di passaggio dalle attuali aziende ad Autolinee Toscane, confermandone ruolo e retribuzione.

Il commento unitario dei sindacati:

"Le garanzie e le maggiori tutele previste dalla Legge applicate nella fase di transito, per tutti i Lavoratori oggetto della procedura, ovvero, rientranti nell'elenco certificato dalla Regione Toscana stessa, sono state estese anche ai dipendenti titolari di contratti a tempo determinato e di altre tipologie tra le quali gli interinali.
Nel testo sono inserite anche specifiche clausole di salvaguardia a tutela dei Lavoratori provenienti dalle Aziende che svolgono servizi in subconcessione.
Messe al sicuro le retribuzioni e le normative che al momento del passaggio ogni addetto si trascina dietro, si è stabilito un iniziale percorso delle relazioni industriali che prevede di aprire il confronto sui temi di interesse comune, per garantire un continuo processo di sviluppo e miglioramento della condizione lavorativa degli addetti con lo scopo di creare uniformità contrattuale.
Sarà nostra premura continuare a fornire tutte le informazioni e gli aggiornamenti necessari utili all'orientamento in questa fase di subentro e si invitano dunque i Lavoratori e le Lavoratrici a rivolgersi ai sindacati aziendali e territoriali per ogni tipo di supporto."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo tra Autolinee Toscane e Sindacati per il passaggio dei dipendenti: stesse mansioni, stessa retribuzione

ArezzoNotizie è in caricamento