Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cortona

Oltre 17mila visitatori, decine di eventi e il progetto di recupero: il 2018 del Girifalco

Il rendiconto dell’annata 2018 è stato presentato in una conferenza stampa svolta stamani nella rocca cortonese

FORTEZZA DEL GIRIFALCO: IL 2018 UN ALTRO ANNO DI CRESCITA

Si chiude un altro anno di grande crescita per la Fortezza del Girifalco: anche il bilancio del 2018 è positivo e i grandi obiettivi che animano ONTHEMOVE sono sempre più vicini a concretizzarsi.

Il rendiconto dell’annata 2018 è stato presentato nella rocca cortonese, col presidente Nicola Tiezzi e la responsabile del bistrot Simona Nandesi che hanno anche offerto aggiornamenti sullo stato delle attività di recupero e valorizzazione della struttura e significative anticipazioni sui progetti per il 2019.

Contestualmente è stato poi dato l’avvio all’ultimo evento di quest’anno, la Festa D’Autunno che prosegue fino a domenica. Dedicata alle eccellenze eno-gastronomiche locali dell’autunno vede protagonisti tutti i produttori e coloro che hanno fatto rete con ONTHEMOVE e vuole essere una sorta di ringraziamento e arrivederci all’anno prossimo.

I numeri e il successo degli eventi

Nel corso del 2018 la Fortezza ha aperto le sue porte ai visitatori per ben 204 giorni, dal 14 aprile al 4 novembre senza interruzioni. I visitatori sono stati circa 17.800, con un incremento del 5% rispetto al 2017.

La fortezza come fulcro di vita sociale, eventi e produzione culturale ha consolidato una presenza che già nel 2017 si era rivelata solida, con un’offerta molto varia e innovativa per le modalità di approccio che puntano prima di tutto alla collaborazione con le tante realtà vive del territorio.

Ottimo l’esito degli eventi promossi con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus e il Comune di Cortona (i concerti di Nada e Dimartino, gli spettacoli circensi), della grande notte disco col dj Alex Neri, del concerto di Woody Mann (in collaborazione con Mammut) anteprima della Cortona Jazz Night.

La Fortezza ha ospitato però da Aprile molti altri eventi di ogni genere: dalla Cronoscalata della Rampichiana a CastleTheatre con rumorBianc(o), passando per i workshop del Cortona Jazz festival, le attività per bambini “Piccoli Chef”, le giornate dedicate alla falconeria, il Teatro in collaborazione con le Scuole Medie di Cortona, gli incontri ‘La bellezza della natura’ dedicati a fiori ed erbe, una mostra di importanza sociale come “Affidarsi” con protagonisti gli Amici di Vada, i weekend di “Salus”.

A tutto questo, come di consueto gli appuntamenti con la fotografia: le mostre del Festival Cortona on the move, gli eventi collegati al Congresso Nazionale FIAF fra cui la antologica di Maurizio Galimberti,  la mostra Un oscuro scrutare con PiazzAlta

Molto bene ha funzionato anche il Bistrot come luogo di incontro e punto di riferimento per i produttori del territorio che investono sulla qualità e il giusto equilibrio fra rispetto delle tradizioni e innovazione. A questo proposito si ricordano le serate, ogni 1° del mese, in collaborazione con Molesini Wine Shop e Menchetti Point di Camucia; l’evento Champagne e Frattaglie, varie cerimonie e ricevimenti a cui si è aggiunta la Cena Medievale realizzata con il Consiglio dei Terzieri di Cortona.

La formazione e i grandi partner internazionali

In Giugno un incontro con il Rettore della Facoltà di Comunicazione e Design della Ryerson University di Toronto ha segnato l’avvio di una collaborazione per la realizzazione della Cortona Design Innovation Academy.

Sempre in questa direzione è stato anche firmato un Accordo Quadro per attività di collaborazione scientifica e di supporto alla Didattica con il Dipartimento di Architettura dell’Università di Napoli Federico II

Entro fine anno è poi prevista la pubblicazione dei risultati del seminario/workshop Across the Stones, Images, landscapes and memory, tenuto in Fortezza lo scorso anno.

Continua inoltre la collaborazione con Salzburg University of Applied Sciences (Austria) con il workshop per laureandi in video e fotografia e "COrtona OPen3D", riconosciuto come attività formativa dal Politecnico di Milano;

Nell’ambito delle attività del Festival Cortona On the Move continua infine la collaborazione con Canon Academy con workshop di fotografia tenuti da alcuni dei più importanti fotografi della scena contemporanea.

Progetto di recupero: i progressi

Grazie al bando “Città Murate” della Regione Toscana sono stati realizzati e quasi terminati i primi importanti interventi di ripristino dell’accessibilità al Palazzo del Capitano (superamento barriere architettoniche, con installazione di un nuovo ascensore) oltre alla sistemazione del percorso d’ingresso alla Fortezza e del percorso esterno antistante il Bastione Santa Margherita.

A ciò si aggiunge il recupero del percorso dalla Fortezza al piazzale della Basilica di Santa Margherita con la messa in sicurezza e consolidamento del tratto di muro adiacente e, infine, il recupero di un percorso al di sotto del Bastione San Giusto mediante la messa in sicurezza e la ricostruzione di una parte di muro.

Grazie invece al contributo ricevuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze col bando 'Spazi Attivi' 2017 sono stati avviati i lavori che riguardano la riapertura delle aree verdi adiacenti al Mastio e al Corpo di Guardia e sono in fase di avvio quelli relativi al ripristino e messa in sicurezza del Bastione San Giusto e all’apertura al pubblico dell'area verde compresa tra Bastione San Giusto e Bastione Sant’Egidio.

Nell’ambito dello stesso intervento, negli spazi verdi adiacenti al Corpo di Guardia, in collaborazione con USL, Istituto Tecnico Agrario A. Vegni e Azienda Agricola Cecchino è stato avviato il progetto per la realizzazione di un orto/giardino per la coltivazione di ortaggi, erbe aromatiche e specie floreali. Lì nascerà la collaborazione fra studenti e i giovani destinatari del progetto ‘Cultura e tutela del patrimonio artistico come strumenti d’inclusione sociale’ che prevede anche attività di formazione su progettazione di base e manutenzione del verde, falegnameria e corsi di teatro allo scopo di creare legami e interazioni positive. Queste attività saranno supportate anche dalla Chiesa Valdese.

In merito invece al Bando Bellezza il 27 settembre 2018 è stato adottato un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, in corso di perfezionamento, che dovrebbe fornire le indicazioni riguardo la stipula delle Convenzioni tra gli enti assegnatari e il Ministero. Il DPCM dovrebbe essere pubblicato a breve nella Gazzetta Ufficiale.

Nel 2018 sono stati anche avviati contatti con la Scuola Edile di Arezzo per la realizzazione di un cantiere–scuola, in collaborazione con la rete delle Scuole Edili francesi che vedrà la partecipazione di apprendisti edili francesi finanziati con le borse europee di mobilità Erasmus.

Anticipazioni 2019

L’attività di progettazione e programmazione andrà avanti nei prossimi mesi, ma già si può anticipare che il percorso del Girifalco proseguirà e sarà ancora di più rafforzato con nuove idee e contributi nel 2019.

Intanto già si possono anticipare eventi della prima fase della nuova stagione quali la Mostra di opere scultoree in legno di Quintilio Bruschi, geniale scultore creativo (inizio aprile), la Mostra fotografica Talking Italian del fotografo olandese René Van Bakel (inizio aprile), la Mostra d’arte delle pittrice Sarah Miatt (fine aprile) oltre che le Mostre di Cortona On The Move edizione 2019, previste dal 12 luglio al 29 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 17mila visitatori, decine di eventi e il progetto di recupero: il 2018 del Girifalco

ArezzoNotizie è in caricamento