CasentinoNotizie

Estate sicura, Frenos: "Un piano per sicurezza e decoro"

Ampliamento del servizio serale estivo della Polizia Municipale nei mesi di giugno, luglio e agosto nei giorni di venerdì e sabato

Torna il progetto “Bibbiena sicura 2020” ma con uno sguardo particolare al decoro.  

Si tratta dell’ampliamento del servizio serale estivo della Polizia Municipale nei mesi di giugno, luglio e agosto nei giorni di venerdì e sabato. Quest’anno, non potendo prevedere il servizio di controllo all’interno di eventi e manifestazioni pubbliche, il servizio si concentrerà sul controllo del territorio con un occhio in più alle  aree verdi e al decoro pubblico.

Il progetto, redatto dal Comando della Polizia Municipale di Bibbiena, in sostanza, va incontro alla crescente domanda di sicurezza che proviene dai cittadini in termini di tutela dell’ordinato svolgimento della vita civile, di prevenzione dei fenomeni di inciviltà, degrado e di ogni comportamento illecito.

La forza del percorso “Bibbiena sicura” è anche la programmazione coordinata fatta con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio.

L’Assessore competente Francesco Frenos commenta: “Si parte da un concetto particolarmente importante che è quello della prevenzione. Il nostro territorio non soffre di situazioni particolarmente gravi e vorremmo mantenere questo trand positivo anche sul fronte della sicurezza pubblica. Per farlo il modo migliore è quello di un monitoraggio attento e continuato. Ciò che serve in estate è un  maggior presidio del territorio in orario serale e servizi mirati di vigilanza stradale in concomitanza di una vita notturna più frenetica. Vorremmo in sostanza anticipare episodi spiacevoli che possono accadere in certe situazioni dove la presenza di persone è maggiore”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento