rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Bibbiena Bibbiena

Libri in dono dal Comune per gli alunni di elementari e prima media

Il sindaco Vagnoli e l'assessora Nassini hanno incontrato i giovanissimi studenti e consegnato i testi

Anche quest’anno l’Amministrazione comunale di Bibbiena ha deciso di regalare dei libri ai ragazzi delle prime elementari e delle prime medie degli istituti del territorio come augurio di felicità per i loro nuovi percorsi scolastici e sostenere l'amore per la lettura.

La consegna alle scuole è stata effettuata dal sindaco Filippo Vagnoli e dall’assessora alla Pubblica Istruzione Francesca Nassini.

"Ritengo che la lettura rimanga per tutti un’ancora di salvezza, anche nell’epoca dell’intelligenza artificiale, dei social - afferma Nassini -. Credo che l’augurio migliore che possiamo fare alle nuove generazioni sia quello di leggere tanto, di leggere di più trovando nella parola scritta una soluzione alle sfide della vita moderna fatta di tante contraddizioni. Come amministratori crediamo così tanto nel potere della lettura da aver sostenuto nel tempo tanti progetti volti alla sua promozione. Ricordo la Mostra del Libro per Ragazzi, la lettura ad alta voce presso la Biblioteca Giovannini anche grazie all’Accademia di Teatro Nata. Donare libri quindi è come donare speranza. E oggi ne abbiamo tanto bisogno”.

Si tratta di tre testi dai contenuti diversi, ma ugualmente formativi che sono stati donati  alle prime elementari, alle prime medie e alle terze medie, ovvero ai ragazzi che già quest’anno dovranno scegliere il loro percorso formativo superiore.

Il primo è Filastrocche per un nuovo mondo (AGC Edizioni) scritto dalla giornalista e collaboratrice del Comune Rossana Farini durante il primo lockdown. Nel testo si affrontano tematiche universali come il rispetto per l’altro, la diversità, l’ambiente, il bullismo e la libertà. I ricavati del libro sono stati dati alle scuole musicali degli istituti comprensivi di Bibbiena e Poppi.

Il secondo testo è Social o Dis-social? Misura il tuo modo di stare (bene) nella rete (Funtasy Edizioni) scritto dal giornalista e saggista Roberto Alborghetti. Si tratta di una guida per Under 14 (e non solo) che cerca di guidare i ragazzi nell’utilizzo consapevole della tecnologia come una grande opportunità e non come un’esperienza che può ostacolare il ben-essere personale.

Il terzo libro è “Italiani o it-alieni? Come giocare la carta della cittadinanza attiva”, un viaggio divertente tra gli articoli della nostra bellissima Costituzione per far capire l’importanza della democrazia e delle regole condivise per vivere in pace e serenità e ma anche per rispettare il bene comune.

Il sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Abbiamo pensato di portare ai nostri bambini dei libri che offrono spunti di riflessione all’interno delle famiglie, per migliorare il modo di stare insieme e di costruire il futuro. Ho trovato dei bambini e dei ragazzi validi, curiosi, preparati e soprattutto fiduciosi, nonostante il complesso momento storico. Mi fa sempre piacere incontrarli perché trovo sempre un motivo per capire meglio il loro mondo e i loro sogni. Credo che ascoltare i loro bisogni sia un momento di crescita per tutta la comunità".

Sindaco e Assessore hanno inoltre annunciato l’arrivo dei nuovi contenitori per la raccolta differenziata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libri in dono dal Comune per gli alunni di elementari e prima media

ArezzoNotizie è in caricamento