rotate-mobile

VIDEO | Cantiere via Filzi, "materiali non pagati per decine di migliaia di euro". La testimonianza dell'imprenditore aretino

Per tutte le imprese che non hanno ricevuto i pagamenti per i lavori nel cantiere di via Filzi non potrà esserci l'aiuto del Comune, si tratta di rapporti tra privati nonostante si trattasse della costruzione di un immobile pubblico

Alcune aziende aretine sono rimaste invischiate nel progetto fallito di costruzione della nuova caserma dei vigili urbani nel quartiere di Saione. Tra queste c'è quella di Filippo Capaccioli e della sua famiglia. Si chiama Emporio Edile e alla impresa mandataria ha consegnato direttamente in cantiere in via Filzi mattoni su mattoni, una fornitura che fino ad un certo punto è stata pagata.

"Poi si è interrotto tutto, loro hanno accampato delle scuse che hanno retto per alcuni mesi, poi abbiamo capito che non saremmo stati pagati e abbiamo fermato tutto, si sono bloccate anche le comunicazioni ed è entrato in scena il nostro avvoato.". Così Filippo racconta. In questi giorni ha letto gli articoli sul cantiere della caserma dei vigili urbani e la decisione della giunta di interrompere il contratto con il raggruppamento temporaneo d'impresa che si era costuito ad hoc e così ha deciso di uscire allo scoperto: "Ci metto la faccia perchè questa situazione era del tutto inaspettata. Nella costruzione di un immobile pubblico non pensavamo mai di dovere cadere in questa condizione che crea disagi a una azienda a conduzione familiare come la nostra."

"Inizialmente sembrava che il Comune ci avrebbe potuto dare una mano, stornando il canone come rimborso a noi che vantiamo dei crediti. Per noi si tratta di qualche decina di migliaia di euro. Poi adesso abbiamo capito che non sarà così e che dovremo avere come interlocutore la banca che si trova nel gruppo della Rti."

Eppure al momento in cui iniziava questo lavoro non c'erano state avvisaglie che avrebbero potuto mettere in guardia il fornitore di materiali edili. "Abbiamo a disposizione strumenti che ci permettono di controllare la solidità e l'affidabilità delle imprese con le quali iniziamo delle forniture, ma il rating di questa era positivo, non ci saremmo mai aspettavi di finire così."

Copyright 2023 Citynews

Video popolari

ArezzoNotizie è in caricamento