Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Giorgia Meloni ad Arezzo: "Arezzo operosa, reddito di cittadinanza paghetta per nullafacenti"

La leader di Fratelli d'Italia in città in tarda serata, brindisi con Macrì, i candidati alle regionali e il sindaco Ghinelli in piazza Grande

 

Giorgia Meloni è intervenuta in serata ad Arezzo, in piazza Grande, a sostegno dei candidati regionali toscani di Fratelli d'Italia e del sindaco uscente di Arezzo Alessandro Ghinelli. Accompagnata dal leader aretino di Fdi, Francesco Macrì, presidente di Estra, è stata introdotta dal deputato Giovanni Donzelli.

Prima di concedersi un aperitivo e fare selfie con i simpatizzanti, ha tenuto un breve discorso. "E' una campagna elettorale molto importante e strategica. Possiamo fare la storia, c'è la possibilità di vincere le elezioni regionali, portando le ottime esperienze di governo locale di centrodestra, come quella di Alessandro Ghinelli, in Toscana. Quella della sinistra è una classe politica così abituata a vincere, che ormai sa solo gestire il potere", ha detto Meloni, leader di Fdi nazionale. Che ha poi attaccato il centrosinistra toscano sulla sanità: "Sono stati spesi 7 milioni di euro per ventilatori che la Toscana che non ha mai visto", ha detto a proposito dell'emergenza Covid.

Quindi una riflessione sulla città e l'imprenditoria: "Arezzo è operosa - ha detto Meloni - il marchio di eccellenza italiano non viene difeso da una politica novecentesca, vecchia, che pensa che il padrone sia il nemico del lavoratore. Ma se il padrone fallisce, il lavoratore perde il posto e l'Italia perde un pezzo di ricchezza. L'imprenditore viene fatto chiudere, quando poi il reddito di cittadinanza, la paghetta dell'istituzione, va a chi sta a casa senza fare niente". Meloni ha poi concluso: "Io sono già venuta in questa piazza per assistere alla Giostra del Saracino, che è un fattore di identità. L'identità è la forza più grande che abbiamo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento