Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad Arezzo arriva il secondo carico di vaccini anti Covid. D'Urso: "Procediamo a ritmo serrato"

Questa mattina sono state consegnate all'ospedale San Donato altre dosi del farmaco che verrà inoculato a sanitari e ospiti delle rsa

 

Altre 2.450 dosi di vaccini anti Covid per Arezzo. Questa mattina il secondo carico dei farmaci Pfizer Biontech è stato consegnato all'ospedale San Donato. Continua a pieno ritmo la campagna di prevenzione messa in atto nelle scorse settimane per contrastate la diffusione del Coronavirus nel territorio nazionale. Come noto le prime dosi, così come quelle giunte quest'oggi, saranno inoculate ai lungodegenti delle rsa del territorio provinciale e agli operatori sanitari. "Abbiamo ricevuto la stessa quantità del primo arrivo - spiega il direttore generale della Asl Toscana sud est, Antonio D'Urso che questa mattina ha personalmente accolto il secondo invio di medicinali  - Il ritmo è quello giusto. Oggi termineremo le somministrazioni del primo arrivo e domani inizieremo con quelle del secondo. Esauriamo le dotazioni: abbiamo già superato il 90% delle disponibilità. Le prime dosi sono state destinate al personale sanitario e alle rsa. I sanitari si erano prenotati mentre nelle rsa registriamo una percentuale del 90%. Non hanno fatto il vaccino gli anziani attualmente positivi, quelli che avevano fatto l’antinfluenzale da meno di 2 settimane e quelli che hanno patologie che lo sconsigliano”.

Per la seconda mandata i tempi stimati dalla Asl prevedono l'esaurimento delle dosi entro una settimana da domani. "Attendiamo dagli organi nazionali competenti le disposizioni in merito alla disponibilità di vaccini sviluppati da altre case farmaceutiche - prosegue D'Urso - quello di Moderna dovrebbe essere approvato nella giornata di oggi. Noi siamo in grado di somministrare i vaccini di cui disponiamo e in caso di arrivi più consistenti, siamo pronti ad organizzarci per rendere quanto più rapida possibile la campagnae le operazioni”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento