Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Più personale e il pulmino per pazienti Covid. Il 118 si rinforza, Mandò: "Noi ci siamo"

A parlare è il direttore del reparto dell'emergenza urgenza di Arezzo che, in seguito all'impennata di casi di pazienti affetti da Coronavirus, fa il punto sull'organizzazione della propria squadra

 

A potenziarsi è stato anche il reparto di emergenza urgenza. Il 118 di Arezzo, insieme al coordinatore Massimo Mandò, sono pronti per fare fronte alle criticità dettate dall’impennata di casi di Coronavirus nel territorio. “Abbiamo rivisto i personale e mezzi - spiega Mandò - adesso abbiamo anche un pulmino adibito al trasporto di pazienti Covid. Inoltre all’interno della centrale abbiamo implementato la presenza di operatori sanitari ed infermieri”. 

Durante la prima ondata dell’epidemia, il reparto di emergenza urgenza era stato uno die più colpiti. Molti i professionisti, Mandò compreso, che avevano contatto l’infezione. “Abbiamo ancora oggi qualche caso - spiega il direttore Mandò - ma questo ovviamente non incide sul nostro lavoro. Mi preme però sottolineare che se non mettiamo in atto tutti quei sistemi di protezione personale che stiamo ripetendo da mesi e mesi, ogni sforzo fatto da noi operatori sanitari risulterà vano. Quindi, occhio”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento