Due candidati per il congresso del Pd di Arezzo. Caporali: "Radicamento nel territorio per tornare a vincere in città"

La presentazione della mozione di Donato Caporali che è candidato a segretario dell'Unione comunale del Pd. L'altro candidato è Matteo Bracciali

Le date del congresso ancora non ci sono, ma le candidature sono ufficiali. Il prossimo segretario comunale del Pd di Arezzo sarà un giovane tra Matteo Bracciali e Donato Caporali. Entrambi hanno depositato la proria candidatura e quindi saranno due le mozioni da presentare agli iscritti, circa 400 al momento, che sono ammessi a votare a partire dai circoli Pd del territorio. Come finirà? Dal percorso parallelo dei due candidati si potrà arrivare a una segreteria unitaria come accaduto a livello provinciale quando venne trovato il punto di contatto tra la mozione di Francesco Ruscelli e qualla dello stesso Matteo Bracciali?

Nella giornata di oggi intanto è arrivata la presentazione pubblica di Donato Caporali, attuale consigliere comunale Pd particolarmente attento alle sollecitazioni che arrivano dalle frazioni di Arezzo. Sulla terrazza del circolo Aurora con lui alcuni dei sostenitori come Donella Mattesini, Alessandra Nocciolini, Rossella Peruzzi e Giuseppe Giorgi.

"Come gruppo collettivo vogliamo arricchire il Partito Democratico attraverso la partecipazione con un approccio innovativo che permetta di tornare a essere radicato nel territorio. Il partito è unito, ma questo non vuol dire che non ci siano delle diverse sensibilità, ci sarà un dibattito nel quale ognuno proporrà le proprie soluzioni, alla fine il Pd dovrà essere il soggetto principale di riferimento per il contrasto alle politiche discriminatorie e aggressive che vengono fatte da un certo tipo di destra. Le priorità quindi sono avere un partito che deve essere radicato nelle frazioni, per questo credo che i circoli debbano essere dei megafoni del territorio attraverso i quali riportare il Pd a vincere in città."

Sette i punti che sintetizzano il programma di Caporali: Rimettere al centro lavoro e sviluppo, investire sul capitale umano, infrastrutture per far muovere persone, merci e idee, l'ambiente per creare valore, la difesa dello stato sociale per non tornare indietro, un mondo diverso che valorizzi cultura e socialità, sfida alla destra su idee e progetti.

Caporali guarda ai giovani: "un punto centrale è il riavvicinamento del PD aretino ai giovani e alle numerose realtà giovanili (associative e non) sparse nel nostro territorio, che ogni giorno si occupano delle problematiche sociali della nostra comunità" e poi ha aggiunto "Arezzo ha tutte le risorse per riprendere il cammino della crescita, dello sviluppo e tornare ad essere un centro attivo e nevralgico dell’economia, della buona amministrazione, dell’erogazione di qualificati servizi pubblici in tutti i settori, in grado di migliorare la condizione di vita di tutti i cittadini in particolare dei più deboli e indifesi. Arezzo deve trovare la forza di reagire ed opporsi alla maggioranza politica che guida l’amministrazione comunale, che giorno dopo giorno si mostra incapace di orientare una comunità per rilanciarla e, addirittura, oggi lavora per destabilizzare la stessa macchina amministrativa locale, progettando concreti processi di privatizzazione in materia di fondamentali servizi pubblici, come le politiche sociali e dell’infanzia".
Sul piano organizzativo interno, Caporali ha proposto di ridurre ad 8 il numero totale dei circoli e di realizzare circoli tematici di base comunale: cultura, ambiente, servizi educativi e sociali. "I circoli in base alla propria autonomia potranno adottare gli strumenti migliori quali social network, sondaggi, questionari, webinar, per proporre e portare avanti le istanze e temi che gli iscritti gli sottopongono; l’aspetto politico importante però è la consequenzialità che i risultati dello strumento dovranno avere nelle decisioni che i dirigenti e rappresentanti del partito andranno a produrre".

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Due candidati per il congresso del Pd di Arezzo. Caporali: "Radicamento nel territorio per tornare a vincere in città"

ArezzoNotizie è in caricamento