Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

32 stelle dell'oreficeria protagoniste di We are Jewellery

Debutto il 23 marzo, online, su The Jewellery Golden Cloud di Italian Exhibition Group per le nuove collezioni delle eccellenze dei distretti orafi italiani. Le immagini del backstage

 

Sono 32 le eccellenze dell’oreficeria e della gioielleria Made in Italy che saliranno in passerella il prossimo 23 marzo per We are Jewellery, l’inedito evento b2b in live streaming firmato Italian Exhibition Group. Da nord a sud della penisola, la manifattura nazionale sarà protagonista con Alunno & CO., Artelinea, Coar 56Ar, DaveriVicenza, Del Pia, Family Gold, Gold, Femar, Gold Art, Golden Clef International, Goldetruria, Graziella & Braccialini, Migliorini Gioielli, Neri Romualdo, Quadrifoglio Srl, Silo, UnoAerre Industries dal distretto orafo aretino. Da Vicenza Alessi Domenico, Better Silver, Fralli Bovo, J-Tech Karizia, Kimiyà Gioielli, Linea  Italia, Maria De Toni, Punto Oro Vi Giordana Castellan, Ree Sole, Sade, Veneroso. E ancora Antonini Milano, Bronzallure Milano, Bulganeri, Cameo Italiano - Diluca.

Per il primo appuntamento di business del settore orafo We Are Jewellery celebra le nuove collezioni ispirandosi al legame del mondo del gioiello con quello della moda, e punta a coinvolgere attraverso suggestioni cinematografiche i buyer internazionali collegati sulla sua The Jewellery Golden Cloud interattiva. Un ambiente digitale potenziato da funzionalità avanzate favorirà il matchmaking mirato tra le aziende e gli operatori, che potranno accedervi a partire dal prossimo 19 marzo per esplorare i primi contenuti degli espositori, in attesa dello streaming live del 23 marzo.

Saranno originali Jewellery Frame, veri e propri “tableau vivant”, ad esprimere il fascino del gioiello italiano in un fashion movie realizzato dagli specialisti delle fashion week ad Arezzo, sotto la direzione artistica di Beppe Angiolini, il fashion buyer italiano più famoso al mondo, tra i tesori di Palazzo Lambardi oggi sede della boutique Sugar. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento