rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022

Boubacar vola nei test, allenamenti a ritmi alti, clima sereno. Arezzo, è un buon inizio

Soddisfatto il direttore Giovannini, che ieri ha festeggiato il compleanno: "Grande sintonia dentro lo spogliatoio, bene anche gli aggregati". Infortunio al polso per l'under Martucci

''Abbiamo cominciato nel migliore dei modi - ha detto il direttore generale Paolo Giovannini - e dentro lo spogliatoio vedo grande sintonia, grande applicazione e grande voglia di fare. E' una piacevole conferma delle sensazioni positive che avevo avuto in fase di mercato, quando ho portato avanti le trattative con i ragazzi''.

E' stato un compleanno con il sorriso per il dg, che ieri ha festeggiato i 58 anni facendo la spola tra il campo del Comunale e il ''Lebole'', dove la squadra si divide per gli allenamenti. Il direttore non si è perso un minuto di lavoro in questi giorni, tenendo sott'occhio test atletici, partitelle e attività dei portieri. Frequenti i colloqui fitti fitti con mister Indiani e lo staff per fare il punto della situazione e avere il quadro generale sotto controllo, sia sugli over (guidati da Luca Castiglia e Andrea Settembrini), sia sugli under.

Lavoro fisico e tecnico si alternano in questo avvvio di preparazione. Indiani e il vice Vettori stanno insistendo molto sulla fase difensiva, con i giocatori del reparto arretrato sollecitati in una serie di esercitazioni specifiche con e senza palla. Tiratissime le partite a campo ridotto, sempre su ritmi alti nonostante la canicola e con una buona dose di sano agonismo.

Stamani, su quello che resta della pista di atletica all'interno dello stadio, il preparatore Pecorari ha torchiato la squadra con una serie di test. Il prof, cronometro alla mano, ha imposto una serie di stop and go sulla media distanza: un lavoro tosto che darà i suoi frutti nelle prossime settimane. In mezzo alla fatica generale, spiccava la disinvoltura di Boubacar, leggero come una piuma e con un'andatura incredibilmete lesta nonostante gli oltre 30 gradi e l'acido lattico accumulato.

Maurizio_PECORARI_2_Arezzo_allenamento_27_luglio_2022-2

L'unico inconveniente di questi giorni riguarda l'assenza forzata di Andrea Martucci, il difensore classe 2004 prelevato dall'Empoli. Il ragazzo si è fratturato il polso poche ore prima del raduno e si è dovuto sottoporre a un intervento chirurgico. Tornerà in gruppo tra due o tre settimane e dovrebbe essere a disposizione per metà settembre.

''Sono molto contento anche degli aggregati - ha aggiunto GiovanniniDe Pellegrin, difensore 2003, e Imparato, attaccante 2003, andranno in prestito a giocare ma li terremo sotto osservazione. Dema, centrocampista 2004, e Ceccherini, difensore 2005, invece li terremo qua e faranno la spola tra juniores e prima squadra. Ma anche gli altri stanno lavorando con lo spirito giusto".

Intanto si avvicinano i primi test amichevoli per verificare la condizione della squadra. La partita con il San Donato, inizialmente fissata per sabato 30 luglio, è stata posticipata a mercoledì 3 agosto alle ore 17.30, sempre allo stadio città di Arezzo, al posto della trasferta di Gubbio. Il calendario prevede poi le partite di Castiglion Fiorentino (6 agosto alle 17.30), con la Lucchese (10 agosto alle 17.30) e di Carrara (13 agosto alle 18).

Per Giovannini, che ha scelto Arezzo dopo dieci anni di ottimi risultati a Pontedera, e che la serie D l'ha già vinta tre volte a Castelnuovo Garfagnana, a Massa (con Indiani) e a Lucca, la nuova avventura è cominciata sotto il segno della fiducia. E la speranza è che sulla torta di compleanno dell'anno prossimo, ci venga aggiunta la ciliegina.

Video popolari

Boubacar vola nei test, allenamenti a ritmi alti, clima sereno. Arezzo, è un buon inizio

ArezzoNotizie è in caricamento