Neos Solution si tira indietro, l'Arezzo torna a Ferretti. Matteoni al lavoro per rilevare le quote: "Vado avanti"

La Neos Solution non è più proprietaria dell'Unione Sportiva Arezzo. La società consortile che aveva rivelato alla fine del mese di novembre il Cavallino dalla Programma Mutuo di Mauro Ferretti ha annullato l'atto con cui rilevava le quote di...

 

La Neos Solution non è più proprietaria dell'Unione Sportiva Arezzo. La società consortile che aveva rivelato alla fine del mese di novembre il Cavallino dalla Programma Mutuo di Mauro Ferretti ha annullato l'atto con cui rilevava le quote di maggioranza.

Tramite una raccomandata e un telegramma la Neos Solution (guarda la fotogallery) e i suoi soci hanno fatto un passo indietro dopo che la Programma Mutuo non ha rispettato gli impegni presi. Questo quanto affermato all'uscita dal summit presso lo stadio Comunale da parte di Marco Matteoni e del suo legale.

Matteoni quindi non è più presidente del Cavallino. Il 99 per cento della società è di fatto tornato al vecchio proprietario, quindi a Mauro Ferretti. Matteoni ha incontrato la squadra garantendo che andrà avanti facendosi carico delle scadenze.

"In questo momento io sono un illustre sconosciuto - commenta Marco Matteoni all'uscita - Mauro Ferretti è di nuovo il proprietario dell'Arezzo perché ha rescisso il contratto. L'impegno preso dalla vecchia proprietà era quella di ottemperare alle scadenze di dicembre e questo non è stato fatto quindi l'accordo è decaduto. La Neos Solution ha rescisso l'accordo e revocato il consiglio di amministrazione. Io però non mollo e vado avanti. Abbiate però un po' di pazienza e datemi fiducia. Io oggi non sono nessuno qui dentro, non ho nessuna carica. Oggi sarei potuto restare a Roma rimettendoci dei soldi in minima parte. Avevo pagato alcune cose (vedi la trasferta di Pisa, ndr). Eppure sono venuto qui mettendoci la faccia da estraneo. Adesso datemi tempo e fiducia di provare a sistemare le cose. Cosa farò? In primis devo rilevare le quote da Mauro Ferretti con una nuova società. L'Arezzo diventerà una mia azienda".

Accanto a Matteoni, che nelle prossime ore verserà una mensilità ai giocatori e dipendenti, è probabile che trovino spazio alcuni imprenditori aretini. Allo stadio nel pomeriggio è arrivato anche Rolando Nardis che nella stagione 2013/2014 e in quella 2014/2015 sponsorizzò l'Arezzo insieme a Umberto Paglicci il Cavallino. Certa è la vicinanza della famiglia Butali pronta a dare un contributo alla causa amaranto.

Articoli correlati:

Ghinelli incontra Matteoni: "Pronto a riattivare il tavolo con gli imprenditori"

La cronistoria della giornata VIDEO

Twitter @MatteoMarzotti

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento