Lunedì, 26 Luglio 2021
Ciclismo Centro Storico / Piazza Grande

L'Ardita in partenza da piazza Grande. Pronta la IV edizione

Tre i percorsi previsti, accanto a quello più impegnativo di 80 km “l’Ardita”, il percorso “Classico” da 50 km non meno affascinante ma più abbordabile ed il nuovo percorso “Gourmet” da 30 km aperto a tutti i ciclisti e soprattutto a tutte le tipologie di bici purché di stile vintage.

Ritorna l’Ardita, la ciclostorica dell’Alpe di Poti con partenza ed arrivo il 24 marzo da Piazza Grande ad Arezzo.
Confermati i tre percorsi che, dopo aver mostrato le bellezze del centro storico cittadino, porteranno i ciclisti alla scoperta di territori, pievi e borghi  attraversando Ponte Buriano, l’abitato di Castelluccio e Giovi, il centro storico di Subbiano, le colline di Antria e San Fabiano, l’ascesa all’Alpe di Poti con il famoso ristoro “Il rocchio”.

Tre i percorsi previsti, accanto a quello più impegnativo di 80 km “l’Ardita”, il percorso “Classico” da 50 km non meno affascinante ma più abbordabile ed il nuovo percorso “Gourmet” da 30 km aperto a tutti i ciclisti e soprattutto a tutte le tipologie di bici purché di stile vintage.

"Un'occasione imperdibile anche per conoscere e pedalare con i campioni del presente (Bennati e Nocentini) e del passato come Moser, Chioccioli e Poggiali - fanno sapere dall'organizzazione - L’Ardita non sarà solo una pedalata, vintage ma un vero e proprio spettacolo anche per i non ciclisti che verranno ad ammirare gli Sbandieratori di Arezzo prima della partenza della domenica mattina e che, dopo la partenza, potranno innamorarsi della città all’interno di un percorso di visita guidata (offerto agli accompagnatori dall’organizzazione)".

La ciclostorica colloca all’interno di un ricco programma di eventi quale è Bicinfiera, la collaterale della Fiera Antiquaria di Arezzo, nata per promuovere il ciclismo vintage. Piazza Grande, il palazzo di Fraternita, le Logge Vasariane, il Duomo, le chiese di San Francesco e la Pieve  saranno la cornice di un vero e proprio festival del ciclismo che prenderà avvio venerdi 22 marzo 2019 per proseguire poi sabato e domenica con le bancarelle con biciclette vintage, ricambi, abbigliamento ma anche con il meglio del ciclismo presentato dai negozi della città ed i test bike, a seguire il dibattito del sabato pomeriggio con i grandi campioni del passato all’interno di “Senza freni” condotto da Mauro Messeri, la “cena degli arditi” di sabato sera e la mostra/museo delle biciclette del passato. 

Gli organizzatori annunciano di aver attivato le iscrizioni sul sito www.lardita.com, con un prezzo promozionale di 20,00 euro valido fino al 31 dicembre 2018, che ha già portato iscritti da fuori regione e da fuori Italia, segno di un crescente interesse per l’iniziativa che potrà rappresentare una grande occasione di crescita turistica per la città grazie al sostegno della Fondazione Arezzo InTour promossa dall’assessore Comanducci, vicino all’evento fin dalla prima edizione, ma anche all’importante contributo garantito dall’Associazione Commercianti di Arezzo. 

Di grande interesse il progetto turistico avviato con il Comune di Arezzo per realizzare un percorso permanente de l’ ”Ardita” capace di creare un ritorno di cicloturisti anche oltre l’evento, tutto l’anno.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ardita in partenza da piazza Grande. Pronta la IV edizione

ArezzoNotizie è in caricamento